ascolta live streaming 
Home / News / Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Sconfini, la mostra organizzata a Villa Manin dall’Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia permette di sfogliare i diversi capitoli che narrano un grande viaggio introspettivo segnato dall’intensità dell’immaginario, dall’arte della composizione e dal potere espressivo del colore. Questa mostra riprende e arricchisce il percorso espositivo presentando aspetti inediti che aprono nuove prospettive sullo sguardo e sul lavoro di Lorenzo Mattotti.

Pittore, illustratore, autore, viaggiatore, Lorenzo Mattotti (Brescia 1954) è un artista eclettico. Curioso esploratore e sperimentatore di tecniche differenti, fin dagli anni Settanta passa con agilità dagli albi a fumetti – tradotti in tutto il mondo – alle illustrazioni per i classici della letteratura; dalla creazione di manifesti per importanti festival come Cannes, agli interventi per quotidiani e riviste internazionali, oltre alle collaborazioni con numerosi artisti quali Lou Reed, Wong Kar-wai, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni.

Non perdetevi questo viaggio attraverso gli umori e i pensieri dell’artista nella sede di Villa Manin a Trieste fino al 19 marzo 2017, aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Inaugura invece domani, 25 febbraio a Udine presso Casa Cavazzini, “Mattotti. Primi Lavori”, mostra che offre una panoramica sulla produzione iniziale di Mattotti, che a Udine visse la sua prima formazione,  incentrata sullo sguardo di un illustratore giovane entusiasta di poter cogliere e descrivere quello che aveva intorno: i concerti perché forte era l’interesse per la musica, gli eventi sociali cui l’artista partecipava, ma anche l’emarginazione sociale e la malattia mentale.

Venite a scoprire il punto di vista di un giovane artista alla ricerca di un proprio stile, attratto da figure/personaggi e situazioni spesso ai margini della società, molto caratterizzate, interessanti per essere raccontate attraverso fumetti con uno stile rapido che vuole cogliere realtà diverse e non “ufficiali”. La mostra rimarrà aperta fino al 25 giugno 2017.

 

 

Prova anche

Ritorna Ortogiardino, lo spettacolo della Primavera

Ritorna con la sua 38^ edizione  Ortogiardino 2017, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo in programma …

Home / News / Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Sconfini, la mostra organizzata a Villa Manin dall’Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia permette di sfogliare i diversi capitoli che narrano un grande viaggio introspettivo segnato dall’intensità dell’immaginario, dall’arte della composizione e dal potere espressivo del colore. Questa mostra riprende e arricchisce il percorso espositivo presentando aspetti inediti che aprono nuove prospettive sullo sguardo e sul lavoro di Lorenzo Mattotti.

Pittore, illustratore, autore, viaggiatore, Lorenzo Mattotti (Brescia 1954) è un artista eclettico. Curioso esploratore e sperimentatore di tecniche differenti, fin dagli anni Settanta passa con agilità dagli albi a fumetti – tradotti in tutto il mondo – alle illustrazioni per i classici della letteratura; dalla creazione di manifesti per importanti festival come Cannes, agli interventi per quotidiani e riviste internazionali, oltre alle collaborazioni con numerosi artisti quali Lou Reed, Wong Kar-wai, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni.

Non perdetevi questo viaggio attraverso gli umori e i pensieri dell’artista nella sede di Villa Manin a Trieste fino al 19 marzo 2017, aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Inaugura invece domani, 25 febbraio a Udine presso Casa Cavazzini, “Mattotti. Primi Lavori”, mostra che offre una panoramica sulla produzione iniziale di Mattotti, che a Udine visse la sua prima formazione,  incentrata sullo sguardo di un illustratore giovane entusiasta di poter cogliere e descrivere quello che aveva intorno: i concerti perché forte era l’interesse per la musica, gli eventi sociali cui l’artista partecipava, ma anche l’emarginazione sociale e la malattia mentale.

Venite a scoprire il punto di vista di un giovane artista alla ricerca di un proprio stile, attratto da figure/personaggi e situazioni spesso ai margini della società, molto caratterizzate, interessanti per essere raccontate attraverso fumetti con uno stile rapido che vuole cogliere realtà diverse e non “ufficiali”. La mostra rimarrà aperta fino al 25 giugno 2017.

 

 

Prova anche

10 anni di ATRIO shopping senza confini

“I primi dieci anni di ATRIO sono una storia di successo unica nel suo genere“, …

Home / News / Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Sconfini, la mostra organizzata a Villa Manin dall’Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia permette di sfogliare i diversi capitoli che narrano un grande viaggio introspettivo segnato dall’intensità dell’immaginario, dall’arte della composizione e dal potere espressivo del colore. Questa mostra riprende e arricchisce il percorso espositivo presentando aspetti inediti che aprono nuove prospettive sullo sguardo e sul lavoro di Lorenzo Mattotti.

Pittore, illustratore, autore, viaggiatore, Lorenzo Mattotti (Brescia 1954) è un artista eclettico. Curioso esploratore e sperimentatore di tecniche differenti, fin dagli anni Settanta passa con agilità dagli albi a fumetti – tradotti in tutto il mondo – alle illustrazioni per i classici della letteratura; dalla creazione di manifesti per importanti festival come Cannes, agli interventi per quotidiani e riviste internazionali, oltre alle collaborazioni con numerosi artisti quali Lou Reed, Wong Kar-wai, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni.

Non perdetevi questo viaggio attraverso gli umori e i pensieri dell’artista nella sede di Villa Manin a Trieste fino al 19 marzo 2017, aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Inaugura invece domani, 25 febbraio a Udine presso Casa Cavazzini, “Mattotti. Primi Lavori”, mostra che offre una panoramica sulla produzione iniziale di Mattotti, che a Udine visse la sua prima formazione,  incentrata sullo sguardo di un illustratore giovane entusiasta di poter cogliere e descrivere quello che aveva intorno: i concerti perché forte era l’interesse per la musica, gli eventi sociali cui l’artista partecipava, ma anche l’emarginazione sociale e la malattia mentale.

Venite a scoprire il punto di vista di un giovane artista alla ricerca di un proprio stile, attratto da figure/personaggi e situazioni spesso ai margini della società, molto caratterizzate, interessanti per essere raccontate attraverso fumetti con uno stile rapido che vuole cogliere realtà diverse e non “ufficiali”. La mostra rimarrà aperta fino al 25 giugno 2017.

 

 

Prova anche

Ritorna Ortogiardino, lo spettacolo della Primavera

Ritorna con la sua 38^ edizione  Ortogiardino 2017, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo in programma …

Home / News / 101 Eventi / Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Lorenzo Mattotti a Villa Manin e Casa Cavazzini

Sconfini, la mostra organizzata a Villa Manin dall’Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia permette di sfogliare i diversi capitoli che narrano un grande viaggio introspettivo segnato dall’intensità dell’immaginario, dall’arte della composizione e dal potere espressivo del colore. Questa mostra riprende e arricchisce il percorso espositivo presentando aspetti inediti che aprono nuove prospettive sullo sguardo e sul lavoro di Lorenzo Mattotti.

Pittore, illustratore, autore, viaggiatore, Lorenzo Mattotti (Brescia 1954) è un artista eclettico. Curioso esploratore e sperimentatore di tecniche differenti, fin dagli anni Settanta passa con agilità dagli albi a fumetti – tradotti in tutto il mondo – alle illustrazioni per i classici della letteratura; dalla creazione di manifesti per importanti festival come Cannes, agli interventi per quotidiani e riviste internazionali, oltre alle collaborazioni con numerosi artisti quali Lou Reed, Wong Kar-wai, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni.

Non perdetevi questo viaggio attraverso gli umori e i pensieri dell’artista nella sede di Villa Manin a Trieste fino al 19 marzo 2017, aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Inaugura invece domani, 25 febbraio a Udine presso Casa Cavazzini, “Mattotti. Primi Lavori”, mostra che offre una panoramica sulla produzione iniziale di Mattotti, che a Udine visse la sua prima formazione,  incentrata sullo sguardo di un illustratore giovane entusiasta di poter cogliere e descrivere quello che aveva intorno: i concerti perché forte era l’interesse per la musica, gli eventi sociali cui l’artista partecipava, ma anche l’emarginazione sociale e la malattia mentale.

Venite a scoprire il punto di vista di un giovane artista alla ricerca di un proprio stile, attratto da figure/personaggi e situazioni spesso ai margini della società, molto caratterizzate, interessanti per essere raccontate attraverso fumetti con uno stile rapido che vuole cogliere realtà diverse e non “ufficiali”. La mostra rimarrà aperta fino al 25 giugno 2017.

 

 

Prova anche

Barcolana50 – Stefano Flego

Stefano Flego, ogni anno regali ai nostri ascoltatori le immagini più belle dal nostro gommone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =