ascolta live streaming 
Home / News / 51 agenzie immobiliari triestine si uniscono, una rivoluzione per il mercato locale

51 agenzie immobiliari triestine si uniscono, una rivoluzione per il mercato locale

Il mercato immobiliare triestino cambia rotta. ha adottato un nuovo approccio che semplifica la vita a chi cerca o vende casa e allo stesso tempo valorizza la professionalità dell’agente. Oggi, nel Museo Commerciale della Camera di Commercio, è stato firmato un contratto di rete che crea un network di 51 agenzie immobiliari, unendo 2/3 dell’intero mercato locale.

La sigla di oggi impegna i firmatari a collaborare e portre avanti un progetto definito nell’ambito di una rete d’imprese che avrà l’effetto di rivoluzionare il mercato locale: “Da ora in poi, quando si entrerà in un’agenzia sarà come entrare in cinquanta: affidando i propri immobili o la propria ricerca a un agente li si affideranno a tutti e retisti – spiega Stefano Nursi, presidente FIAIP Trieste. E’ un cambiamento di visione radicale, una conquista e un risultato per tutti noi”. Chi vuole vendere la casa (ma anche comprarla o affittarla) non avrà solo una ma 52 agenzie che lavoreranno per lui: “Il cliente non dovrà più andare d’agenzia in agenzia, ma potrà usare un unico canale. Questo canale naturalmente ha regole certe, definite nel contratto che abbiamo firmato oggi, e che danno garanzie di immobili certificati per i clienti” chiarisce Nursi.

La formazione della rete d’imprese è lìinizio di un percorso che condurrà, attraverso la creazione di un’apposita piattaforma a cui accederanno tutti i consorziati, alla messa online entro giugno di un sito web che chiunque potrà consultare per avere immediatamente una visione d’insieme del mercato. “Questa diverrà un’ottima opportunità per offrire gli immobili di Trieste anche fuori provincia – nota Andrea Oliva, presidente FIMAA FVG- Chi da lontano,  cercherà casa  a Trieste potrà trovarla molto più facilmente accedendo a un unico sito con un portafoglio enorme”.
Anche la figura dell’agente cambia valenza e ne esce valorizzata: il potenziale acquirente non si rivolgerà più a una determinata agenzia perchè è quella che gestisce l’immobile d’interesse; si andrà dall’agente che si ritiene più professionale e a cui si sceglie di dar fiducia. “La guerra per accaparrarsi l’immobile finirà e tutt’al più si trasformerà in una per conquistarsi il cliente. Un cambiamento che diventerà stimolo per elevare la propria professionalità e preparazione” conclude Oliva.

Prova anche

25^ edizione della Festa dei Frutti di Bosco a Forni Avoltri

Anche per quest’anno Forni Avoltri si animerà con i colori, i profumi, i sapori e …