Home / News / Acegas – Aps Barcolana Music Festival
Anche quest'anno in Piazza Unità d'Italia, ore 21 - Ingresso gratuito.

Acegas – Aps Barcolana Music Festival

Prosegue a ritmo serrato la marcia d’avvicinamento alla 45esima Barcolana, la regata Velica Internazionale con il maggior numero di barche iscritte nell’interno Mediterraneo, in programma domenica 13 ottobre. Uno straordinario evento sportivo diventato nel corso degli anni un evento a 360 gradi, nonchè la più importante festa di Trieste e allo stesso tempo uno dei principali fenomeni turistici della regione Friuli venezia Giulia, che comprende dieci giorni di appuntamenti a terra e inmare in grado di ergere il capoluogo giuliano a capitale europea della vela.

Viene annunciato oggi il cast dell’AcegasAps Barcolana Music Festival 2013, la “colonna sonora ufficiale” della Barcolana, che per tre giorni trasforma Piazza Unità d’Italia in un’elegante arena di concerti (a ingresso gratuito) dando il benvenuto a Trieste ai migliaia di sportivi e visitatori provenienti da tutta Europa con tre raffinati protagonisti della scena musicale italiana e internazionale: il 10 ottobre Mike Sponza e la Centrale Eupean Orchestra, il giorno seguente il pianista e compositore cubano Omas Sosa e infine sabato 12 ottobre l’evento di punta con la cantautrice Malika Ayane, artista versatile fra le più apprezzate del panorama italiano.

MIKE SPONZA & CENTRAL EUROPEAN ORCHESTRA – Il protagonista del primo concerto in programma la sera di giovedì 10 ottobre sarà il bluesman triestino Mike Sponza, affermatissimo nel resto d’Europa e candidato ai Billboard Music Awards 2013 nella categoria del blues tradizionale, che celebra i suoi  30 anni di carriera con la Central European Orchestra, dando vita al progetto artistico più esclusivo di tutto il programa blues europeo. sul palco dell’Acegasaps Barcolana Music Festival, Sponza sarà accompagnato da 43 elementi provenienti da Italia, Slovenia, Croazia e Inghilterra: i suoi storici musicisti che lo seguono in tour in Italia e nel resto del mondo, la Central European Orchestra ovvero la big band più prestigiosa della Slovenia e una sezione di archi di musica classica che eseguiranno brani originali composti da Mike Sponza, arrangiati e condotti da Primoz Grasic, chitarrista e direttore d’orchestra della RTV di Lubiana.

Omar Sosa Quartet – Il giorno seguente, venerdì 11 ottobre, sarà la volta del quartetto di Omar Sosa, l’eccezionale pianista compositore cubano e poliglotta musicale che approderà a Trieste con  Marque Gilmore alla batteria, Childo Tomas al basso elettrico e Peter Apfelbaum al sassofono.
Nato nel 1965 a Camaguey, a Cuba, Sosa si avvicina al mondo della musica all’età di otto anni partendo dalle percussioni e in particolare alla marimba. Segue una formazione accademica di composizione, armonia e strumentazione, così forte di questa base teorica si può avvicinare al pianoforte che suona da autodidatta con uno stile personale influenzato dalla percussioni. Cresciuto nella cultura cubana più tradizionale, Sosa scopre che è il jazz il genere musicale che lo affascina maggiormente e si mette ben presto sulla scia di Peterson, Herbie Hancock, Chick Corea Keith Jarrett, interessandosi anche alle armonie di Charlie Parket, John Coltrane e soprattutto Thelonious Monk.

Alla fine degli anni ’80 comincia a lavorare come direttore musicale con cantautori cubani e poi all’inizio degli anno ’90 emigra in Ecuador dove trova un’espressione musicale folklorica originale, fortemente africana, che gli fa trovare una nuova strada e nel giro di pochi anni, passando dall’Ecuador agli Stati Uniti attraverso la Spagna, s’impone velocemente come leader sulla scena latin jazz. Nel corso degli anni  grazie ai 17 dischi pubblicati per la prestigiosa etichetta Otà Recors si afferma a livello mondiale come leader indiscusso del jazz ibrido, aperto ai ritmi latini e afroamericani di tutto il Nuovo Mondo, ma anche a quelli dell’Africa del Nord, ai canti berberi e al rap.
Omar Sosa si distingue per la sua apertura mentale e musicale che gli permette di registrare numerosissime collaborazioni con artisti di cultura diverse: da John Santos al percussionista venezuelano Gustao Ovalles, dal francese Mino Cinelu a Paolo Fresu, passando per il quartetto di musicisti che diventa poi in pianta stabile l’Afreecanos quartet che lo segue ancora oggi.

MALIKA AYANE – Come da tradizione, l’ultimo appuntamento dell’AcegasAps Barcolana Music Festival organizzato in collaborazione con Azalea Promotion, in programma sabato 12 ottobre, la vigilia della regata velica, sarà il concerto di punta e si rivolge a un pubblico trasversale con grande protagonista Malika Ayane.
La cantautrice milanese di origine marocchine, avvicinatasi al mondo della musica da giovanissima nel coro di voci bianche del Teatro alla Scala e formatasi al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano studiando violancello, è reduce dal brillante quarto posto all’ultimo festival di Sanremo con il brano “E Se Poi”, scritto da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, e dal trionfale “Ricreazione Tour” nei principali teatri italiano, a supporto del suo terzo disco di inediti “Ricreazione” (Sugar) – il primo da produttrice artistica – a cui hanno collaborato Paolo Conte, Pacifico, Tricarico, Boosta dei Subsonica, The Niro, Paolo Buonvino e tanti altri.

Prova anche

Barcolana50 – Sergio Nordio

Sergio Nordio, sei ormai un gradito ospite fisso delle dirette in Barcolana… Una collaborazione di …