ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / Arriva al TeatroVerdiTs Lucrezia Borgia di Gaetano Donizetti

Arriva al TeatroVerdiTs Lucrezia Borgia di Gaetano Donizetti

Venerdi 17 gennaio ritorna a Trieste l’appuntamento con la grande lirica. Titolo in cartellone al Teatro Verdi  è questa volta “Lucrezia Borgia” opera di Gaetano Donizetti. Il melodramma, in un prologo e due atti dal libretto di Felice Romani, andrà in scena sino al 25 gennaio prossimo. Nuovo è l’allestimento della Fondazione che vedremo in scena, a quasi 150 anni dalla sua prima rappresentazione a Trieste (era il  1871), in coproduzione con la Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo, la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, la Fondazione Teatri di Piacenza e la Fondazione Ravenna Manifestazioni.

Un allestimento che metterà in luce l’aspetto umano del personaggio storico prima che il mito della cinica avvelenatrice. Così  è la Lucrezia  firmata da  Andrea Bernard, giovane regista teatrale e scenografo altoatesino arrivato alla fama internazionale. Nelle sue linee registiche collega all’essere madre di Lucrezia l’aspetto più potente della vicenda dell’opera donizettiana e ne fa  l’elemento che permette alla drammaturgia di svilupparsi in una sequenza di scene da thriller cinematografico,  ricche di tensione e colpi di scena. Perché Lucrezia è una donna di potere, figlia di un Papa e moglie di un uomo influente come Alfonso d’Este e I’unico sentimento che muove questa donna è l’amore materno, più forte di qualsiasi altro affetto al mondo e che sarà la sua salvezza ma allo stesso tempo la porterà alla rovina.

Due le compagnie di canto impegnate anche questa volta. Nel ruolo della protagonista si alterneranno Carmela Remigio , soprano italiano   premiata  nel 2016 al prestigioso concorso “Premio Franco Abbiati della critica musicale italiana– e  Lidia Fridman, giovanissimo soprano russo. Vestiranno i panni di Don Alfonso Dongho Kim e Abramo Rosalen, Stefan Pop e Deniz Leone quelli di Gennaro mentre Cecilia Molinari e Veta Pilipenko si alterneranno nel ruolo di Maffio Orsini. 

Le scene sono di Alberto Beltrame, i costumi di Elena Beccaro, le coreografie e i movimenti scenici Marta Negrini, le luci di Marco Alba. Maestro del Coro Francesca Tosi.

L’Orchestra e il Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi  Trieste saranno diretti dal maestro Roberto Gianola,  uno dei più giovani ed interessanti direttori della nuova generazione, che ha già al suo attivo importanti collaborazioni internazionali.

Prova anche

Federico Moccia apre la nuova edizione di Libri e Autori a Grado

Nonostante le difficoltà dovute all’emergenza COVID-19, l’edizione 2020 di Libri e autori a Grado si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 1 =