ascolta live streaming 
Home / #Barcolana50+1 / BARCOLANA 51 – FURIO BENUSSI

BARCOLANA 51 – FURIO BENUSSI

Furio Benussi, alla guida del Fast&Furio Sailing Team, vincitore di quattro Barcolane di cui tre di fila, si prepara all’edizione 50+1.

Siete a caccia della prossima vittoria in Barcolana, non pensi che gli altri possano ormai anticipare le tue mosse? Come vi state preparando per garantirvi una riconferma e non rischiare “di cadere”?

« E’ una competizione sportiva, per cui tanti “nemici”, tanto onore. Ci saranno sicuramente quest’anno delle barche molto competitive, i rumors danno almeno quattro barche come probabili sfidanti di questa edizione di Barcolana, noi ci stiamo preparando sempre al massimo, siamo un equipaggio collaudato, fatto di grandi amici e allo stesso tempo di grandissimi campioni. Saremo sicuramente pronti sulla linea di partenza a difendere il nostro titolo».

Sappiamo che ci sono molte novità per quanto vi riguarda, il quadriennio 2019/2022, vi vedrà anche lavorare a bordo di uno dei centopiedi più belli e più veloci mai costruiti, Wild Thing?

« Un centopiedi pronto a competere. Quello che è certo, per Barcolana 51, è che tenteremo con tutte la forze di portare a casa definitivamente la coppa, cosa mai riuscita ad un team italiano».

Per quanto riguarda l’equipaggio, ci saranno delle novità per questa edizione di Barcolana? Rimane confermata l’accoppiata con tuo fratello Gabriele?

« Quella è una delle condizioni importanti, avere a bordo Gabriele per me è sempre stato un piacere, e poi è un classman differente. Gabriele sarà comunque sempre coadiuvato da Lorenzo Bressani, Alberto Bolzan, Stefano Spangaro e da tutta una serie di ragazzi che fanno parte del nostro team da parecchio tempo, e ciò ci dà la garanzia di essere molto competitivi».

Tra i vostri possibili sfidanti, c’è qualcuno che tenete d’occhio un pò di più o con il quale la competizione vi sembrerebbe più interessante?

« Innanzitutto la notizia dell’arrivo di un team femminile a bordo dello scafo che vinse la Barcolana nel 2003 e nel 2004 con Neville Crichton (l’ex Alfa Romeo n.d.r.), ragazze molto competitive su una barca altrettanto competitiva, le prime da tenere d’occhio. Sono veliste che hanno un’esperienza alle spalle da 110 e lode, hanno partecipato a delle regate molto dure e impegnative dal punto di vista tecnico. Poi sicuramente il centopiedi che ci ha sfidato l’anno scorso: il Tempus Fugit Sailing Team, quest’anno conosce di più la barca e sarà ancora più competitivo. Ci sarà una buona dose di suspance dall’inizio alla fine di questa edizione».

Prova anche

Il depuratore di Servola apre le sue porte ai cittadini

Lo sapevate che Trieste ha l’unico depuratore al mondo che…”parla con il mare” e che …

Showcooking Radio Chef all’Open Day Snaidero

Sabato 23 novembre presso lo stabilimento di cucine Snaidero arriva Radio Chef 10 On Tour, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + dodici =