Home / #Barcolana52 / BARCOLANA 52 – Alessandro Giudici, consulente di pasticceria

BARCOLANA 52 – Alessandro Giudici, consulente di pasticceria

Alessandro Giudici, pastry chef e consulente di pasticceria, è stato il protagonista di numerose puntante di Radio Chef dedicate alla pasticceria e di show cooking dedicati ai dolci.

Alessandro, come è nata questa tua passione e come sei arrivato a questo livello?

Il mio percorso è iniziato con i numeri: finita la scuola di ragioneria mio padre dirigeva l’attività di famiglia, una pasticceria, ed io ero sempre pronto a dargli una mano. A quel tempo lavoravo, partecipavo ai corsi di formazione e facevo da assistente ai maestri, tutto quello che studiavo lo applicavo immediatamente in negozio. Dopo un paio d’anni mi sono trovato davanti a un bivio e ho scelto di chiudere l’attività familiare per diventare consulente di pasticceria. Ho lavorato per 3 anni presso un’azienda come consulente e poi ho intrapreso una sfida: rimettermi in gioco da solo. Ora è già un anno che faccio il consulente di pasticceria in proprio.

La pasticceria è in continuo movimento per rimanere sempre al passo con i tempi, quali sono le ultime tendenze?

Negli ultimi anni la domanda si è rivolta verso determinate richieste: dalle classiche torte a specchio fino a quelle più “moderne”, glassate e colorate. Dopo il cake design infatti c’è stato questo exploit di colori e ricchezza nel decoro. Adesso un trend che si potrebbe riproporre è, a mio parere, il filone dei prodotti da forno, quelli che una volta facevano le nonne, reinterpretati in chiave moderna rivedendo gli zuccheri, riequilibrando i sapori e rendendo il tutto più attuale.

In occasione di Barcolana 51 ci hai proposto un dolce dedicato alla manifestazione. Quali sono gli ingredienti che suggeriresti per questo autunno 2020?

Questo è un autunno un po’ anomalo per tutti. L’anno scorso avevo realizzato per Barcolana il “BC51”, il cake da regata legato al concetto della torta da viaggio. Per la 52esima edizione proporrei un dolce dai gusti autunnali a base di farina di castagne e grano saraceno, dolcificato sia con del miele che con qualche zucchero alternativo come l’inulina, una fibra. Se vogliamo abbinare delle frutta secca, opterei per la noce macadamia o la noce pecan.

Per avere maggiori informazioni su una tua consulenza?

Per scoprire di più sul mio mondo trovate tutto sul sito www.alessandrogiudici.it, sui social, Facebook e Instagram, oppure potete contattarmi a [email protected]

Prova anche

Nuovo DPCM: una riflessione con il Presidente Fedriga

Una riflessione con il Presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga sull’uscita del nuovo DPCM. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 2 =