ascolta live streaming 
Home / News / In evidenza / Barcolana 52 – il presidente Mitja Gialuz svela le ultime novità

Barcolana 52 – il presidente Mitja Gialuz svela le ultime novità

Sono aperte da qualche giorno le iscrizioni alla 52.a edizione della Barcolana presented by Generali, che si svolgerà la seconda domenica di ottobre a Trieste, preceduta – a partire dal 3 ottobre – dagli eventi collegati a mare e a terra.

“Abbiamo lavorato con grande impegno e determinazione – ha dichiarato il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz – per arrivare a oggi, al giorno in cui si aprono le iscrizioni della Barcolana che diventano il simbolo della grande passione comune per la vela, in un contesto in cui tanti eventi sportivi sono stati annullati. Il titolo della Barcolana di quest’anno, “Together”, rappresenta tutto quello che siamo: gente di mare che vuole ritrovarsi per regatare, rispettando l’ambiente e tutte le regole di sicurezza, consapevoli che occorre ritrovare una nuova normalità responsabile, che presuppone capacità di adattamento e volontà di vincere sulla paura e sulle incertezze che hanno caratterizzato gli ultimi mesi”. “Barcolana 52 sarà diversa, ma non in tono minore: ci saranno entusiasmo, contenuti, impegno, divertimento, tutti gli elementi che da sempre la caratterizzano”, ha dichiarato il presidente Gialuz.

Confermati categorie, percorso, data e orario, tassa di iscrizione, la regata Barcolana si svolgerà nel Golfo di Trieste l’11 ottobre con partenza alle 10.30, e vedrà importanti novità per quanto riguarda le procedure per iscriversi, dettate dalla necessità di evitare assembramenti e rispettare le norme di sicurezza.
Alla Barcolana 2020 ci si iscriverà infatti completamente online, sul sito www.barcolana.it; a procedura completata, si riceverà direttamente a casa la sacca, i gadget e tutti i materiali – mascone compreso – per poter partecipare. Quest’anno, insomma, niente visita alla sede della SVBG per completare l’iscrizione e ricevere i materiali, sostituiti da un corriere DHL che recapiterà tutto a casa. La regata si disputerà nel pieno rispetto delle normative di sicurezza e dei protocolli della Federazione Italiana Vela. La macchina organizzativa della SVBG è stata chiamata a fare un grande salto di qualità: tutto il meccanismo di iscrizione, e più in generale il sito web e l’e-commerce di Barcolana sono stati potenziati e resi migliori dal punto di vista della user experience dal digital partner di Barcolana, IKON. Per supportare “l’evoluzione digitale”, e aiutare nell’iscrizione chi non ha dimestichezza con la tecnologia sarà istituito un call center, realizzato in partnership con IS COPY.

Per evitare “assembramenti di barche” lungo le Rive, la regata nell’edizione 2020 richiederà obbligatoriamente agli armatori di avere – e indicare al momento del perfezionamento dell’iscrizione – un ormeggio prenotato per il periodo in cui saranno a Trieste per partecipare all’evento.
Gli armatori del territorio terranno la propria barca al normale ormeggio, compresi quelli che potranno raggiungere la partenza con un breve trasferimento (sostanzialmente gli armatori con barche che partono da Muggia a Monfalcone). La Barcolana stessa metterà a disposizione degli armatori che vengono invece da lontano oltre 400 posti barca, e i Marina nautici, da Muggia a Monfalcone, sono pronti ad accogliere come ogni anno i propri ospiti.

Oltre 400 imbarcazioni troveranno quindi posto in Porto Vecchio e lungo le Rive, e la tradizionale passeggiata davanti al Bacino San Giusto e lungo il Molo Audace permetterà di entrare come da tradizione nello spirito della regata: il Villaggio Barcolana quest’anno sarà diverso e punterà su uno speciale layout in piazza Unità e davanti la Scala Reale. Come già annunciato, per quel che riguarda la somministrazione di cibo e bevande gli organizzatori puntano a coinvolgere direttamente i ristoranti e bar del territorio.

Barcolana proseguirà nel proprio processo di commercializzazione, e lo farà non solo con il temporary shop durante Barcolana, ma anche con il potenziamento del proprio sito di e-commerce: da oggi proporrà – oltre al merchandising e al manifesto della regata disegnato da Lorenzo Mattotti realizzato con Illy e presentato tre settimane fa – anche una nuova sezione dedicata alle Experience turistiche.  Sarà di colore royal blue la polo ufficiale dell’evento, che Barcolana ha affidato, per il secondo anno, a North Sails.

Il calendario degli eventi collegati, con alcune potenziali novità e la conferma della maggior parte dei tradizionali eventi a mare, verrà pubblicato nella seconda metà di agosto.  Sono già confermate Barcolana Young nel primo fine settimana di ottobre, Barcolana Nuota, realizzata insieme alla Triestina Nuoto, domenica 4 ottobre, quindi la Barcolana FUN Persico 69F, (evento che si disputeranno a bordi dei monotipi foiling che hanno tanto appassionato i velisti alla ricerca della massima velocità lo scorso anno e che vedrà la collaborazione dello Yach Club Portoroz), la Barcolana by Night per Ufo e Meteor, la Barcolana Fine Art Sails con la Società Triestina della Vela, la Barcolana One Design con la Società Nautica Grignano, Go to Barcolana from Slovenia con il Circolo Nautico Sirena e la prova dedicata agli scafi iscritti alle diverse sezioni della Lega Navale Italiana. In gran spolvero l’Accademia Barcolana, che organizzerà nei giorni dell’evento numerosi corsi vela avanzati per preparare gli appassionati alla regata. Il briefing concorrenti di sabato 10 ottobre si terrà online, e molto si aggiungerà nelle prossime settimane, soprattutto per quanto attiene gli eventi a terra.

Quello che è già definito, e fa ormai parte del DNA di Barcolana, è l’impegno ambientale: quest’anno Barcolana ha accolto l’idea dell’equipaggio di Anywave, che ha proposto di istituire in ogni equipaggio un R.eco, un responsabile ecologico che determini e applichi scelte affinché l’equipaggio partecipi alle regate minimizzando l’impatto ambientale. Barcolana sarà la prima regata al mondo a inserire nel proprio bando l’indicazione del R.eco, che sarà il timoniere dell’imbarcazione, a meno che non venga indicata una diversa figura specifica presente a bordo.

Infine domenica 26 luglio, alle ore 19, la Svbg dà appuntamento a tutti i marinai, a tutti gli allievi e amici di Sandro Chersi di fronte a Barcola, precisamente alle coordinate 45° 40’ 550 N, 13° 44’ 600 E, con qualsiasi imbarcazione. È il punto della partenza della Barcolana, ossia il luogo in cui ogni anno si rinnova un gigantesco rito collettivo che ha avuto in Sandro Chersi uno degli ideatori e delle anime più autorevoli. La famiglia di Sandro Chersi uscirà in mare con la sua barca, una storica Passera, e tutti i velisti potranno, insieme, salutarlo passando attorno alla boa, sul far della sera, per una cerimonia semplice ma ricca di significati simbolici.

Ai microfoni di Radio Punto Zero il Presidente della SVBG Mitja Gialuz:

 

Prova anche

Il depuratore di Servola apre le sue porte ai cittadini

Lo sapevate che Trieste ha l’unico depuratore al mondo che…”parla con il mare” e che …

FVG Music Live: Lignano Sabbiadoro si prepara ad accogliere Leo Gassmann

L’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro è pronta ad accogliere Leo Gassmann: sabato 8 agosto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − cinque =