ascolta live streaming 
Home / News / 101 Eventi / Boxe Dual Match Italia-India

Boxe Dual Match Italia-India

Saranno Clemente Russo (due argenti olimpici a Pechino 2008 e Londra 2012, campione iridato dilettanti a Chicago 2007 e Almaty 2013 nei pesi Massimi) e Vincenzo Mangiacapre (bronzo a Londra 2012 tra i Superleggeri e terzo anche ai mondiali di Baku 2011) le stelle del dell’atteso Dual Match tra Italia e India in programma giovedì 30 maggio e sabato 1 giugno sul ring del palasport triestino di Chiarbola.

Inoltre, come se a suscitare l’interesse degli appassionati del Friuli Venezia Giulia non bastasse il prestigio di questi due campionissimi (oltre al blasone degli altri dieci azzurri convocati), lo staff tecnico e dirigenziale della comitiva italiana prevede anche il campionissimo Roberto Cammarelle nel ruolo di team manager (oro a Pechino 2008, argento a Londra 2012 e bronzo ad Atene 2004, oltreché due volte iridato a Chicago 2007 e Milano 2009, sempre tra i Supermassimi) e Patrizio Sumbu Kalambay tra i tecnici (già campione del mondo WBA dei pesi Medi dal 1987 al 1989 e due volte ai vertici continentali: prima nel 1987 e poi dal 1990 al 1993).

E, se aggiungiamo anche tutti gli altri ex campioni (compresi il beniamino di casa Biagio Chianese, l’ex iridato Stefano Zoff e il pluridecorato Paolo Vidoz) e gli ospiti più o meno annunciati a bordo ring in veste di osservatori, pare ovvio che un evento pugilistico di questo livello non si vedeva a Trieste addirittura da decenni.

E, in un continuo crescendo di proposte organizzative sempre più ambiziose, il merito di questa kermesse internazionale va attribuito ancora una volta all’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato(nel 2018 al primo posto tra le società del Friuli Venezia Giulia e tra le prime cinquanta a livello Nazionale su un totale di circa mille realtà iscritte alla federazione) che, rinnovando la tradizione della città di San Giusto con la boxe di alto livello, porta a Chiarbola un evento fondamentale per determinare i componenti della selezione azzurra che difenderanno il tricolore in occasione deiCampionati Europei Mondiali che qualificheranno i migliori del lotto ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

L’appuntamento è dunque fissato per le giornate di giovedì 30 maggio e sabato 1 giugno 2019 sul ring allestito al centro del palasport ‘Giorgio Calza’ che domina il rione triestino diChiarbola. Un week-end agonistico di alto livello, caratterizzato da match di boxe olimpica eingresso gratuito, ovviamente sotto l’egida della Federazione Pugilistica Italiana – Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia e in collaborazione con CONIFPIRegione Friuli Venezia Giulia e Comune di Trieste.

Il presidente onorario Roberto Battimelli, responsabile tecnico del sodalizio giuliano, insieme al fratello Paolo e al suo staff tecnico (il maestro benemerito Nevio CarbiFabio Taucer, Daniel Zdrinca e Silvano Parovel), ha dunque organizzato un evento di assoluto prestigio che prevede anche un lungo elenco di iniziative collaterali.

L’arrivo delle due rappresentative nazionali è previsto per la tarda mattinata di mercoledì 29 maggio, mentre la serata del giorno successivo (giovedì 30, inizio ore 20, ingresso gratuito) prevede già il confronto di ‘andata’ tra gli atleti di Italia e India. Già detto di Russo e Mangiacapre, completano la squadra italiana Federico Serra, Nico Leivars, Gianluca Russo, Francesco Iozia, Francesco Iozia, Giuseppe Canonico, Gianluigi Malanga, Simone Augusto Buremi, Vincenzo Lizzi, Aziz Abbes Mouhiidine e Mirko Carbotti, seguiti dai tecnici Gennaro Moffa, Domenico Filipella e Michele Cirillo.

N.B.: Nella stessa giornata del 30 maggioalle 9.30, lo staff organizzatore e le due delegazioni al gran completo saranno ricevute dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga,per una passerella istituzionale aperta agli operatori dell’informazione. L’incontro, comprensivo di conferenza stampa, si svolgerà nella sede della Regione FVG in sala Predonzani (via dell’Orologio n° 1, Trieste).

Venerdì 31, invece, sarà dedicato alla giornata di ‘recupero’ per i componenti delle due rappresentative e verrà utilizzata per regalare una meritata parentesi agonistica anche ai migliori talenti forgiati dall’A.S.D. Club Sportivo Trieste Pugilato che, a partire dalle ore 18, saranno protagonisti (sullo stesso ring dei più titolati colleghi) di un confronto a squadre contro una rappresentativa del Friuli Venezia Giulia che coinvolgerà anche pugili delle altre società triestine. Tra gli atleti locali impegnati, i portacolori della società organizzatrice (Lorenzo Radosic, Andrea Puntar, Pierluigi Ret, Luca Chiancone, Simone Cianciaruso, Riccardo Rizzi e Andrea Crevatin).

Sabato 1 giugno, infine, la seconda fase del dual match (sempre con inizio ore 20 e ingresso gratuito), caratterizzata anche dalle premiazioni e dalla cerimonia di chiusura. La Nazionale che avrà conquistato il maggior numero di match individuali nell’arco delle due riunioni si aggiudicherà il Dual Match.

Per le tre riunioni è prevista sugli spalti una folta rappresentanza degli studenti delle scuole medie cittadine e di atleti, anche proveniente da altre discipline, caratterizzati da diverse forme di disabilità.

Grande soddisfazione, ma anche grande impegno organizzativo, dietro alle scrivanie del Club Sportivo Trieste Pugilato, società fondata nel 1975 e da sempre in luce per serietà e competenza, casa base per numerosi campioni Italiani, Europei e Mondiali. “Ci siamo dedicati all’organizzazione di questo evento con grande entusiasmo – conferma il presidente onorario e responsabile tecnico Roberto Battimelli – L’evento sarà unico nel suo genere e il livello tecnico degli atleti saprà coinvolgere i numerosi appassionati giuliani. Oltre a una valida promozione locale, la manifestazione sarà molto importante anche per la Federazione Pugilistica Italiana in quanto il confronto sarà l’ultimo di una serie programmata dal campione olimpico Roberto Cammarelle, attuale direttore tecnico di tutte le rappresentative azzurre, in prospettiva delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Dopo l’appuntamento triestino, infatti, la squadra italiana sarà impegnata a Minsk, capitale della Bielorussia e sede dei Giochi Europei che comprenderanno anche i Campionati Europei Maschili di pugilato, qualificazioni ai Mondiali che garantiranno ai migliori il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020”.

Prova anche

Nella Val Resia torna la Šmarna Miša

La Val Resia e i suoi abitanti sono ormai pronti alla festa religiosa più importante …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + diciannove =