ascolta live streaming 
Home / News / Camminata del cuore

Camminata del cuore

“Al cuor non si comanda…ma possiamo averne cura” 10-16 febbraio 2014
Campagna nazionale di sensibilizzazione alle patologie cardiovascolari ed in particolare alla prevenzione della morte improvvisa nella popolazione e negli sportivi.
Il Centro Cardiovascolare di Trieste organizza il 15 febbraio 2014 la “Camminata del Cuore” lungo la passeggiata di Barcola, con ritrovo alle 10.30 al piazzale 11 Settembre e partenza alle ore 11. L’evento è organizzato in collaborazione con la Società Ginnastica Triestina, l’associazione Atletica Trieste, il Comune e la Provincia di Trieste. La manifestazione è già nota per le passate edizioni degli anni dal 2009 al 2012 e si propone di sensibilizzare la popolazione sui benefici dell’attività fisica, degli stili di vita sani e per promuovere la ricerca cardiovascolare. La partecipazione è gratuita, l’invito è aperto a tutti. Alla partenza ai primi 500 partecipanti verrà consegnato un gadget celebrativo dell’evento. La camminata non è competitiva, parte dal piazzale 11 Settembre ed arriva fino al Bivio di Miramare, ma ognuno potrà andare con la propria andatura o abbreviare il percorso.
L’evento fa parte della campagna “Al cuor non si comanda” promossa dalla Fondazione “per il Tuo cuore” (Heart Care Foundation onlus) insieme con l’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) che a livello nazionale propone numerose iniziative nella settimana dal 10 al 16 febbraio 2014. A livello regionale sono previsti incontri con la popolazione per la promozione di stili di vita sani e formazione sulle basi della rianimazione cardiopolmonare. Il sito www.periltuocuore.it è attivo con tutte le informazioni sui programmi nazionali, sarà inoltre disponibile un numero telefonico “45595” per donare un Euro, mandando un sms, a favore della ricerca sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell’arresto cardiaco nei giovani e negli sportivi. Testimonial d’eccezione dell’iniziativa è l’allenatore della squadra di calcio nazionale Cesare Prandelli.
E’ ormai noto da tempo che l’attività fisica, se praticata regolarmente, consente di ridurre significativamente gli eventi cardiovascolari, sia nelle persone a basso rischio che in quelle con rischio cardiovascolare molto alto. Un recente studio pubblicato a dicembre 2013 sulla rivista scientifica Lancet dimostra che aumentare l’attività fisica quotidiana in pazienti a rischio molto alto determina una riduzione significativa degli eventi cardiovascolari. Questo beneficio può essere quantizzato: ogni 2000 passi in più al giorno determinano una riduzione degli eventi cardiovascolari dell’8% dopo un anno, questo dato è valido indipendentemente dal sesso, dall’età, dalla costituzione fisica e dalla storia cardiovascolare pre-esistente. 2000 passi al giorno corrispondono circa a 20 minuti di cammino ad andatura moderata e si possono tradurre nella pratica quotidiana nell’andare a piedi al lavoro o a scuola o prendersi 20 minuti per una breve camminata ogni giorno.
Possiamo riassumere le raccomandazioni per una vita sana in alcune semplici regole:
1. mantenere il peso ideale;
2. svolgere regolare attività fisica;
3. consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdure al giorno;
4. non fumare;
5. moderare il consumo di alcolici.
L’applicazione di tutte le cinque regole consente di ridurre in chi le segue la mortalità per eventi cardiovascolari del 50% indipendentemente dal rischio cardiovascolare di base.
Le raccomandazioni sull’alimentazione della Società Europea di Prevenzione si possono riassumere in alcuni punti:
? aumentare il consumo di frutta e verdura (consigliate da 4 a 6 porzioni al giorno);
? ridurre l’apporto di sale a meno di 5 grammi al giorno;
? ridurre l’apporto di grassi a meno del 10%,
? aumentare l’apporto di fibre a circa 40 g al giorno,
? aumentare il consumo di pesce a due volte per settimana,
? ridurre il consumo di alcolici a due bicchieri al giorno per gli uomini ed un bicchiere al giorno per le donne.
In accordo con questi principi, l’A.S.S. n. 1 “Triestina” ha proposto, in collaborazione tra il Centro Cardiovascolare e la Società Ginnastica triestina e con il patrocinio della Società Italiana di Medicina Generale, uno specifico “Programma di promozione della salute, attraverso l’esercizio–terapia, rivolto alle persone ad elevato rischio cardiovascolare e metabolico”.
Segnamo allora la data del 15 febbraio 2014, appuntamento con la “Camminata del cuore”, per applicare le raccomandazioni per una vita sana, per sostenere la ricerca cardiovascolare. L’incontro è aperto a tutti.