fbpx

News

Castelli Aperti in Friuli Venezia Giulia, i luoghi da scoprire e visitare nel fine settimana

today14 Aprile 2023

Sfondo
share close
AD

Sabato 15 e domenica 16 aprile torna Castelli Aperti FVG con la 39esima edizione dell’appuntamento più atteso per scoprire il Friuli Venezia Giulia attraverso manieri, dimore e parchi privati e pubblici, normalmente chiusi al pubblico.

 

Sono 18 i castelli che apriranno le porte grazie al lavoro del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia con una novità: la Torre San Paolino a Premariacco, una casa-torre costituita da base quadrata irregolare a tre piani in legno sopra un alto portico, costruita prima del 1554 come evidenziata da una pietra muraria del portale della torre, con inciso “1554 ZILI”. In questi luoghi nacque San Paolinus II (726- 802, contemporaneo di Paolo Diacono), importante santo friulano, sacerdote, teologo, poeta, uno dei più eminenti colti del Rinascimento carolingio che fu
Patriarca di Aquileia dal 787 al 802, ma con sede a Cividale.

 

UDINE E DINTORNI
Sono quattordici i manieri in provincia di Udine: oltre alla Torre San Paolino (Premariacco), Castello di Aiello, Castello di Strassoldo di Sopra, Castello di Strassoldo di Sotto, Castello di Susans (Majano), Castello Savorgnan di Brazzà (Brazzacco), Casaforte la Brunelde (Fagagna), Rocca Bernarda (Premariacco), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Castello di Tricesimo, Castello di Villalta (Fagagna), Castello di Ahrensperg (Pulfero), Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Castello di Arcano.

 

PORDENONE E DINTORNI
Due in provincia di Pordenone: Palazzo Panigai Ovio (Pravisdomini), Castello di Cordovado.

 

GORIZIA E DINTORNI
Due in provincia di Gorizia: Castello di San Floriano (S. Floriano del Collio) e la Fortezza Rocca di Monfalcone.

 

LE VISITE
Durante le visite ai castelli, è possibile scoprire i dettagli più interessanti della storia di ogni castello: a far da guida sono gli stessi castellani che condurranno il pubblico in un viaggio all’insegna dell’arte e dell’architettura, unito alle curiosità sulla dimora e sugli aneddoti che si tramandano di generazione in generazione.

 

Ogni castello potrà gestire gli accessi con diverse modalità a seconda delle esigenze e degli spazi e alcune saranno visitabili su prenotazione. Sul sito www.consorziocastelli.it sono pubblicate le regole per l’accesso e per l’eventuale prenotazione per ogni dimora.
Il prezzo varia dai 7 ai 10 euro (3,5 per i bambini dai 7 ai 12 anni) a seconda di ogni castello e delle attività proposte ai visitatori.
È possibile chiedere informazioni telefonando ai numeri 0432-288588 e 328 6693865, o scrivendo una mail a [email protected]

 

Nella foto il Castello di Susans a Majano

Scritto da: Maria

Rate it

0%