Home / News / Cultura Spettacoli / Che Ottantena al Teatro Bobbio!

Che Ottantena al Teatro Bobbio!

La signora del teatro triestino è tornata. Ariella Reggio apre con un urlo a tutto il fiato “ ben tornati a teatrooooo” Ottantena, Stand Up Comedy Show con Signora e mascherina che ha inaugurato la stagione de La Contrada.

L’ ultima fatica firmata, nel testo e nella regia, da Davide Calabrese è operazione intelligente, oltre che divertente e persino un po’ catartica, per riprendere al meglio la consuetudine a stare in  platea dopo il lockdown. Cuce addosso alla Reggio un testo irriverente, immaginando  l’attrice, dalla vitalità  incontenibile,  che rinuncia alla solitudine in casa e decide di passare il periodo di “contumacia” assieme al suo amore di sempre, al Teatro, con cui festeggia 60 anni dì matrimonio.  Da gran mattatrice lei ricorda, racconta, narra tic e manie,  paure e nevrosi vissute (da tutti) nel lockdown con il senso della battuta, e la memoria sottolinea lei, rimasto intatto nonostante la pausa forzata. Memorie recenti che si intrecciano poi con quelle piu lontane, per un monologo che, in poco più di un’ora e un quarto, intreccia ironia e nostalgia, temi impegnati unitamente a  battute folgoranti. Un po’ Debegnac e un po’ Franca Valeri, l’attrice si diverte in scena accompagnata da Anselmo Luisi, giovane musicista polistrumentista nonché percussionista incallito. Con il ritmo nel sangue e tanta (tanta) fantasia suona dì tutto in scena mentre permette alla Reggio di tirare il fiato. Numerosi i momenti esilaranti come la versione cinese de Il “Can de trieste” e la versione shakespeariana  dei discorsi di marzo del premier Conte,  a conferma della fervida inventiva posseduta da Calabrese. Lo spettacolo andrà in scena tutti i giorni dal primo di ottobre al primo di novembre.

Ai microfoni di Radio Punto Zero ospite Ariella Reggio. Per riascoltare l’intervista:

Prova anche

Ascanio Celestini solo stasera a Trieste

Ascanio Celestini è tornato in scena per raccontare questa volta le sue Barzellette. Sarà ospite …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + 9 =