ascolta live streaming 
Home / News / In evidenza / Come combattere la zanzara tigre in Fvg

Come combattere la zanzara tigre in Fvg

Con le temperature che continuano a salire le zanzare non vanno in vacanza! Per eliminarle è importante prendere qualche accorgimento come suggerisce la nuova campagna di informazione della Regione Friuli Venezia Giulia.

Ogni anno i comuni disinfestano strade, aree verdi, edifici per scacciare la zanzara tigre, ma senza la partecipazione di tutti noi, cittadini, il lavoro non è sufficiente. Con poche e semplici regole si può fare la differenza:

1) La zanzara tigre deposita le uova nelle acque stagnanti di vasi e sottovasi per le piante, di secchi, annafiatoi, barattoli. Svuota tutti questi recipienti, ma soprattutto dedica un’attenzione particolare a pulire ciotole di animali, tombini di cortili, piscine e grondaie. Usa prodotti larvicidi e ricopri, quando è possibile, con zanzariere e teli, vasche e bidoni per l’irrigazione. Butta tutto quanto non ti serve più: barattoli, lattine, vecchi pneumatici. Ricorda: non deve esserci acqua stagnante per evitare il deposito di uova!

2) Lo sapevi che i pesci rossi sono degli ottimi e famelici predatori di uova di zanzare tigre? Vuoi saperne di più sulla prevenzione?

E se devi andare all’estero?

1) Informati presso gli ambulatori di medicina dei viaggi della tua Azienda Sanitaria più vicina per conoscere le vaccinazioni, le cure preventive e le profilassi dei paesi più a rischio. Segui scrupolosamente le istruzioni perchè spesso per molte malattie non esistono ancora cure o vaccini efficaci.

2) Ricordati che, soprattutto, nei paesi tropicali sono in corso epidemie di virus trasmessi proprio da zanzare infette: Zika virus in Brasile, malaria, febbre gialla, infezione del Nilo, encefalite giapponese, negritudine in Africa. Per questo devi rivolgerti prima del viaggio agli Ambulatori di Medicina dei Viaggi dell’Azienda Sanitaria più vicina. Se puoi, evita viaggi in America Centrale, America del Sud, Caraibi…

3) In viaggio, indossa abiti di colore chiaro con maniche, gonne e pantaloni lunghi. Usa spray e repellenti sulla pelle esposta e proteggi gli ambienti in cui soggiorni.

4) Al rientro dal viaggio ti senti male? Non trascurare i sintomi e rivolgiti subito al tuo medico di base o vai in ospedale.

Ne abbiamo parlato con la dottoressa Isabella Abbona del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste, ecco l’intervista da riascoltare:

Hai ancora dei dubbi? Vuoi approfondire degli argomenti?
Clicca:www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/salute-sociale/zanzara-tigre/

Prova anche

Tanta voglia di musica con i Postmodern Juxebox

Approdano al Teatro Rossetti e lo riempono di energia, i  dieci   talenti musicali  che compongono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − undici =