Home / News / Cultura Spettacoli / Dal 26 maggio il “Misantropo” di Molière al Teatro Rossetti

Dal 26 maggio il “Misantropo” di Molière al Teatro Rossetti

 Fabrizio Falco,  regista e attore cinematografico e teatrale di riconosciuto talento, firma la regia de “Il Misantropo” ospite del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia dal 26 al 30 maggio. Falco porta in scena il capolavoro molièreiano puntando sul forte, attuale richiamo alla verità.

Il personaggio comico e amaro che Molière pone al centro de “Il Misantropo” – pièce presentata per la prima volta a Parigi, al Palais-Royal nel 1666 – da sempre si rivela una inesauribile fonte di piani di lettura.

 Ne darà prova anche l’allestimento che Fabrizio Falco firma per il Teatro Biondo di Palermo  che ne estrae una questione universale: quella della serrata lotta fra verità e menzogna dove Alceste – questo il nome del personaggio da tutti additato come Misantropo, ma in realtà solo ostinatamente sincero – diviene uno specchio in cui riflettersi, valutando la moralità propria e del contesto sociale cui si appartiene. E proprio in nome di questa verità il regista annuncia un rapporto con il pubblico molto diretto, una concezione scenica volta all’essenzialità.

 Alla base del disegno registico vi è l’idea di trasformare l’edificio teatrale nella location del salone della casa di Célimène, in cui si avvicendano tutti i personaggi della commedia e in cui il pubblico è anch’esso partecipe. Non vi sarà sipario, la scena sarà aperta su un palcoscenico spoglio e gli attori occuperanno tutto lo spazio a loro disposizione, abitando la platea e rompendo così la quarta parete in un’interazione confidenziale con gli spettatori, sì diversi ogni sera, ma pur sempre espressione stereotipata della società. Poiché il focus della lettura dell’opera verterà sulla relazione della figura di Alceste e tutti gli altri personaggi con i sentimenti dell’amore e dell’amicizia, l’impianto dello spettacolo sarà molto semplice e privo di ridondante ricercatezza estetica: il fulcro sarà una scena vuota, che si animerà  di tutto ciò che verrà ritenuto necessario allo sviluppo dell’azione, senza sovraccaricarsi di simbolismi e significati estranei alla purezza e alla bellezza delle parole o all’immediatezza dei sentimenti.

 In accordo alle raccomandazioni per il contenimento dell’epidemia, si chiede di ricorrere in via preferenziale alla prenotazione e all’acquisto dal sito www.ilrossetti.it.

La biglietteria del Politeama Rossetti sarà aperta: da martedì a venerdì dalle 10 alle 18.30 e il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.30. Da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli, la biglietteria lavora esclusivamente per le operazioni legate agli spettacoli in partenza.

La capienza delle sale è ridotta per il contingentamento. Per informazioni sulla disponibilità di posti e altre eventuali esigenze, invitiamo a contattare la biglietteria telefonicamente, al tel. 040.3593511.
Le repliche serali iniziano alle ore 19.30 mentre quella pomeridiana della domenica inizia alle ore 17.

 

 

Prova anche

“Cabaret Sacco & Vanzetti”: la vera storia tra sogni e pregiudizi

È in scena dal 15 giugno alla Sala Bartoli del Teatro Rossetti a Trieste “Cabaret …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + dieci =