ascolta live streaming 
Home / News / Erbe e salute della bocca

Erbe e salute della bocca

Uno dei problemi più fastidiosi della bocca è costituito dall’alito pesante.
Questo è dovuto per lo più all’infiammazione delle gengive che si allargano, normalmente per il tartaro, creando delle sacche dove si inseriscono i residui di cibo.
In queste zone si producono quindi delle fermentazioni che letteralmente ”mangiano” il colletto dei denti, creando carie, arrivando fino alla piorrea. In questi casi, ma anche in fase già avanzata di piorrea, si può affrontare il problema con una goccia di olio essenziale di Tea Tree Oil  (Melaleuca alternifolia), una o più volte al giorno, mentre per il mantenimento bastano due volte alla settimana.

Questa micro quantità va tenuta in bocca per due minuti, permettendole di  diffondersi nei tessuti della zona, poichè tutti oli essenziali sono estremamente penetranti.
Tale pratica disinfetta tutta l’area, compresi i granulomi. Inoltre, almeno una volta alla settimana vanno massaggiate energicamente col dito le gengive in difficoltà, per letteralmente strizzare fuori residui di cibo.

Ascessi. L’olio essenziale di Garofano è anestetizzante e disinfettante in caso di ascessi o comunque dolori. Se ne imbeve un batuffoletto di ovatta di 3 gocce (anche molte volte al giorno)  e lo si pone all’interno della bocca nel punto dolente.

Questo porterà comunque a una rapida diminuzione del dolore in quanto è un anestetico, mentre l’azione disinfettante agirà efficacemente a favore della regressione in qualche giorno.

Tartaro. Il tartaro è dovuto ad un’acidificazione del corpo. A questo, l’organismo fa fronte producendo dei bicarbonati che utilizzano soprattutto il calcio e i denti sono la fonte più estesa e rapida di estrazione.

Il tartaro è il principale responsabile delle creazioni di sacche gengivali, e come tale va tolto dal dentista, ma uno spazzolino duro è lo strumento quotidiano per tale pulizia. Chiaramente non bisogna esagerare, compatibilmente con la situazione delle gengive e per non consumare lo smalto; comunque lo spazzolino morbido è semplicemente inutile.

Carie. Un ottimo modo per liberarsi della tendenza alla carie è assumere il silicio di bamboo, in grado di irrobustire il dente anche dopo che sia consumata la dentina, la parte dura, bianca, esterna, lasciando quella gialla. I risultati sono sorprendenti. Anche il problema tartaro ne trova giovamento.

Walter Pansini.

 

Prova anche

Coast to Coast, il nuovo programma dedicato alla Pallacanestro Trieste

Non perdetevi la prima puntata di Coast to Coast, il programma di approfondimento sulla Pallacanestro …