ascolta live streaming 
Home / News / Musica / Festival del Tango: successo per la prima serata al Molo IV

Festival del Tango: successo per la prima serata al Molo IV

TRIESTE. Sono arrivati in città da molte parti d’Italia e dai paesi limitrofi. Appassionati e maestri tangueri ci tenevano ad essere presenti, ieri sera, alla prima milonga nella tradizionale e suggestiva location dei magazzini del Molo IV che, luogo cosmopolita di per sé, come ogni zona portuale potrebbe davvero trovarsi dappertutto, anche nella stessa Buenos Aires. Sono venuti per ballare ma anche per ammirare i migliori talenti in circolazione nel mondo del tango. Protagonisti eccezionali della prima milonga ufficiale della seconda edizione del Festival- che non ha deluso le aspettative – Alejandra Mantinan (ci vorrebbe il segno diacritico sulla seconda “n”, ndr) e Aoniken Quiroga. Lei, la maestra dei maestri come la chiamano, che balla da quando aveva otto anni ed è stata ballerina protagonista in “Tango Pasion” nei più prestigiosi teatri del mondo, ha catturato l’attenzione, come una pantera flessuosa e ironica. Flessibilità dei movimenti, viruosismi, perfezione nell’esecuzione di giri e fuoriasse nonché capacitá espressivo-interpretativa, di cui è dotata, la rendono unica.
Lui, che ha iniziato con nomi altrettanto famosi come quello di Carlos Gavito, ha fatto parte di mumerose compagnie tratrali ed è uno dei protagonisti nella capitale argentina della “nueva gioventú tanguera”, è ballerino dotato di altrettanta personalitá e carisma, capace di fondere assieme le qualitá di differenti stili di tango: dalla connessione del milonghero, all’eleganza del salón, alla velocitá del tango scenario. Insieme, anche ieri sera, hanno suscitato applausi e consensi per la perfezione dell’esecusione, con elevate difficoltá, e la freschezza della loro interpetazione, a tratti, anche non coreografata. Chapeau! Poco meno di mezz’ora di show, nel cuore della notte, per un’esibizione che si ricorderá nel tempo.
Ad allietare la serata di ieri, oltre alle selezione musicale del Dj italiano Antonio, l’allegra conduzione del direttore d’orchestra argentino, Mariano Speranza, e del suo ensamble “Tango spleen”, ospiti per il secondo anno a Trieste e che ha confermato il successo giá riscosso il giorno prima al Teatro Rossetti.

Oggi seconda giornata di tango in cittá con gli stage pomeridiani dei maestri Roberto Herrera e Laura Legazcue. Attesa, anche per loro, intorno alla mezzanotte l’esibizione nella milonga del Festival.

m.f.

Prova anche

La Tempesta di Shakespeare in scena al Rossetti

Renato Carpentieri arriva a Trieste  con una grande prova d’attore. Il poliedrico attore campano, uomo …