ascolta live streaming 
Home / News / Giordano Cottur pedalando nella storia

Giordano Cottur pedalando nella storia

Il 24 maggio 1914 nasce a Trieste Giordano Cottur. Avviato dal padre all’attività podistica, si appasiona alla bicicletta, dove, grazie al suo fisico, si mette subito in luce già nelle categorie giovanili.

Già nei dilettanti veste la maglia azzura e fa vincere un mondiale alla squadra azzura nel 1938. Passa professionista l’anno dopo, dove si distingue come grande combattente: le sue lunghe fughe sono rimaste nella storia del ciclismo. Durante la sua carriera veste per 14 giornate la maglia rosa (vincendo 5 tappe) e arriva 3 volte terzo al Giro d’Italia (nel ’40, ’48 e ’49), battagliando prima con Bartali e Coppi e poi con Magni. Partecipa anche al Tour de France con un ottimo ottavo posto nel 1947.

La sua figura rimarrà legata per sempre al Giro d’Italia per la “vittoria” a Trieste nel 1946: quell’anno il Giro faceva tappa a Trieste per riabbracciare la città italiana contesa dalla Jugoslavia di Tito. I ciclisti venerro accolti a circa trenta chilometri dalla città (all’altezza di Pieris) da un folto gruppo di contestatori che  lanciarono pietre sul gruppo. Gli organizzatori decisero per l’annullamento della tappa, ma alcuni ciclisti vollero arrivare ugualmente a Trieste. Si decise allora di far arrivare una delegazione di ciclisti con in testa proprio Cottur, che per primo tagliò il traguardo a Montebello.

Si ritira nel 1950 e intraprende la carriera di direttore sportivo, professione che abbandonerà nel 1956 per dedicarsi alla storica ditta di famiglia, aperta dal padre nel 1914, e alla carriera di dirigente sportivo nella nostra associazione, fondata nel 1956.
Muore 8 marzo 2006 a quasi 92 ann, quando era il più anziano ciclista professionista vivente.

La mostra si terrà a Trieste in Sala Comunale d’arte in Piazza dell’Unità d’Italia. Dal 18 maggio al 2 giugno.

Orari: 10-13 e 17-20
25 maggio: 9-20
31 maggio: 10-23
1 giugno: 10-20

Inaugurazione 17 maggio ore 18.30

Prova anche

Dimentica l’auto e sali a bordo del Wine Bus

#SaveTheDate! Sabato 3 novembre non perdete un nuovo appuntamento con il Wine Bus, un viaggio per …