ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / Arte / Gruppo 78 MEX PRO: ponte internazionale di arte contemporanea

Gruppo 78 MEX PRO: ponte internazionale di arte contemporanea

Il Gruppo 78 promuove a cura di Maria Campitelli, Fernando Galvez de Aguinaga, Gerardo Traeguez, Manolo Cocho, Marieta Bracho, Luca Caburlotto, Rossella Fabiani, Lucia Krasovec Lucas – MEX PRO, progetto internazionale che si svolgerà a Trieste nel corso del 2014 con successive espansioni nazionali e internazionali. L’iniziativa è parte integrante del progetto “Ponte Internazionale di Arte Contemporanea Italia-Messico”, una prospettiva di scambio culturale concordato tra i due paesi sul terreno dell’arte contemporanea già dal 2010.

MEX PRO si articola in due segmenti principali, la mostra CIRCA 2000 e l’installazione 2.501 MIGRANTES dell’artista Alejandro Santiago.

Con 87 artisti messicani provenienti dalla collezione Josè Pinto Mazal, CIRCA 2000 è l’esposizione internazionale che si apre oggi nelle sale delle Scuderie del Castello di Miramare, sito particolarmente significativo per quanto riguarda gli storici rapporti tra Trieste e il Messico (Massimiliano d’Austria morì oltre oceano dopo essersi costruito a Chapultepec, nel cuore di Città del Messico, un’altra dimora evocativa del modello di Miramare). La mostra è curata da Maria Campitelli con la collaborazione di Manolop Cocho, Fernando Galvez de Aguinaga e Gerardo Traeguez; la collezione “CIRCA 2000” di Josè Pinto Mazal si compone di opere realizzate tra il 1980 e il 2013 di artisti messicani e stranieri che hanno incontrato in Messico un luogo idoneo alla loro produzione.

Vero e proprio perno portante dell’intera iniziativa sarà l’installazione 2501 MIGRANTES, dell’artista prematuramente scomparso Alejandro Santiago, che evoca il dramma eterno, della migrazione dei popoli e di cui lo stesso artista si sentiva di far parte. Un popolo di 2501 statue di terracotta dalle misure variabili da cm 120 a 180 si stanzierà in piazza dell’Unità d’Italia, internazionalmente nota come la più ampia e magnifica piazza europea con affaccio sul mare.

Questa grande iniziativa culturale sarà corredata a Trieste da una schiera di eventi collaterali distribuiti in spazi pubblici come il Museo Revoltella /Galleria d’Arte Moderna e privati sì da invadere nel 2014 la città di significative presenze messicane restituendo un’immagine a tutto tondo della cultura messicana. Gli eventi, assieme a presentazioni, incontri anche su altre tematiche (dalla cucina messicana alla letteratura, al cinema) si svolgeranno in date successive, con inaugurazioni preferibilmente il 14 dei mesi successivi, in modo da tener viva l’attenzione e l’interesse del pubblico sull’iniziativa nel lungo arco di tempo previsto della sua apertura, aprile-settembre 2014. A settembre i 2.501 MIGRANTES “migreranno” a Venezia, con la mediazione di Adriano Berengo, il mago del vetro artistico di Murano.

 

CIRCA 2000 / 90 artisti messicani
Scuderie del Castello di Miramare – Trieste
15.4.2014 – 15.9.2014 – dalle ore 10 alle ore 18 tutti i giorni

2501 MIGRANTES / macro installazione di 2500 sculture di terracotta di Alejandro Santiago Piazza Unità d’Italia – Trieste
opening 23.08.2014

Berengo Center for Art and Glass – Venezia
opening ottobre 2014

 

r.s.

Prova anche

A Trieste, in Via Roma 4, apre EatNess: tutto ciò che mancava alla ristorazione sana

Domani, dalle 11.30, Trieste avrà EatNess, il suo primo Fitness Bar ideato e gestito sin …