Cultura Spettacoli

I cent’anni del Teatro Verdi di Pordenone

today29 Settembre 2022

Sfondo
share close
AD

Si è aperta ufficialmente la  Stagione 2022/2023 del Teatro Verdi di Pordenone, il 26 settembre, con un evento nel segno della grande musica per celebrare i suoi primi 100 anni.  Sul palco la Mahler Chamber Orchestra per un concerto inaugurale fuori abbonamento, che è stata una grande festa collettiva, con  protagonista un ensemble unico per struttura, prestigio e qualità esecutiva. L’Orchestra voluta da Claudio Abbado nel 1997 oggi costituita da 45 elementi provenienti da 20 nazioni diverse – è stata diretta per l’occasione dal celebre Maestro norvegese Leif Ove Andsnes, che si è esibito anche come pianista solista. Il programma ha offerto l’esecuzione di due concerti per pianoforte composti da Mozartnegli anni 1785-1786 – che risultano esecutivamente le sue composizioni più impegnative – intrecciati con una delle più celebri sinfonie dello stesso periodo: il K482 e il K 491, a cui ha fatto da perno la celebre Sinfonia detta Praga K 50. Wolfgang Amadeus Mozart, fra i più grandi e amati compositori di tutti i tempi, costantemente in vetta alle classifiche di vendita alla pari delle grandi star del pop internazionale, ha fatto da filo conduttore alla programmazione musicale di questa Stagione oltre ad essere protagonista di tre concerti monografici. Oltre a quello inaugurale,  sono previsti il concerto del 15 dicembre, per la nuova edizione del Premio Pordenone Musica,  e il 18 aprile, quando la celebre Camerata Salzburg, accompagnerà la violinista Janine Jansen e il suo Stradivari.

Mozart, a tutt’oggi, è l’enfant prodige più celebre della storia della musica, è la figura emblematica di quello che rimane uno degli obiettivi più alti e strategici del Teatro Verdi: la valorizzazione dei giovani talenti.

 In continuità con gli eventi celebrativi del Centenario è atteso anche l’arrivo a Pordenone, a fine ottobre, dello spettacolo culto del prodigioso artista Slava Polunin, grande mimo e clown di origine russa, considerato un vero poeta del pensiero e del gesto. Da mercoledì 26 a sabato 29 ottobre il Verdi ospita il suo celeberrimo Slava’s Snowshow, che, a trent’anni dal debutto, continua ad incantare il pubblico di tutte le età. La nuova Stagione del Verdi di Pordenone presenta quaranta titoli per un totale di 55 repliche complessive, con un cartellone teatrale di Grandi Classici e Nuove Scritture – firmato dalla consulente Prosa Claudia Cannella – e la grande Musicaportata al Verdi dal consulente musicale Maurizio Baglini. Sono aperte le prevenditedei biglietti e prosegue la campagna abbonamenti.

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Articolo precedente

Le nostre dirette

Nissan Autonord Fioretto si aggiudica il Nissan Global Award

La concessionaria Nissan Autonord Fioretto si aggiudica il Nissan Global Award, il premio che viene riconosciuto ai partner Nissan che nell’ultimo anno si sono distinti per i risultati di business e la qualità dei processi di vendita e assistenza, una competizione globale che vede coinvolti circa 4.000 concessionari Nissan in tutto il mondo di cui solo 160 vincono a livello globale, 3 in Italia. Il premio è stato consegnato da […]

today28 Settembre 2022 3


0%