fbpx

Cultura Spettacoli

I Wiener Symphoniker a Trieste nel 2025

today24 Maggio 2024

Sfondo
share close
AD

I Wiener Symphoniker, orchestra di fama e prestigio mondiale, saranno  protagonista della primavera 2025 a Trieste.
In collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia presenteranno uno straordinario trittico di concerti, diretti dal Maestro Petr Popelka, dal 10 al 13 aprile 2025.

Si tratta di una  collaborazione preziosa internazionale che rappresenta per la regione e la città un pregevole arricchimento dell’offerta culturale e artistica, oltre che un omaggio agli ideali che ispirano l’appuntamento di GO!2025 – Nova Gorica e Gorizia, Capitali Europee della Cultura 2025. Il Festival di Promavera inoltre segna un momento significativo per i Wiener Symphoniker che nel 2025 celebrano il 125° anniversario della fondazione.

Il festival “Primavera da Vienna è stato presentato  sul palcoscenico del Politeama Rossetti dal Presidente del Teatro Stabile del Friuli Venezia, Giulia Francesco Granbassi, dal direttore,  Paolo Valerio, dal Sovrintendente dei Wiener Symphoniker, Jan Nast e dal al direttore principale, Petr Popelka.

Insieme hanno illustrato il programma dei tre concerti.  Alla conferenza sono intervenuti rappresentanti delle Istituzioni regionali e cittadine.

 Già in passato il Politeama Rossetti è stato il primo teatro in cui i WienerSymphoniker si esibirono il 4 aprile 1902 fuori dall’Austria, ha ricordato Francesco Granbassi, quando Trieste faceva ancora parte dell’Impero Austro-Ungarico. A 120 anni di distanza il legame si rafforza con questa iniziativa. Oltre che dal grande valore artistico, l’evento trarrà ulteriore forza anche dal fatto che verrà trasmesso dalla televisione di stato austriaca Örf. Il 2025 sarà un anno fondamentale per il mondo culturale della nostra area geografica e siamo particolarmente orgogliosi di poter offrire anche questo grande evento».

«Vogliamo unire il meglio di due culture – ha asserito il Sovrintendente dei Wiener Symphoniker Jan Nast. «Trieste è sempre stata un luogo di nostalgia per molti viennesi e il nostro concerto di Pasqua è da decenni il saluto preferito alla primavera. In qualità di ambasciatori musicali della città di Vienna vogliamo rivitalizzare e interpretare in chiave moderna la storia comune delle due città di Vienna e Trieste e il grande patrimonio culturale dell’intera regione alpino-danubiana-adriatica. La musica come ponte da ieri a oggi e attraverso i confini».

Per coronare l’evento, il concerto conclusivo del Festival sarà ripreso e trasmesso dalla televisione austriaca.

Con grandissimo orgoglio dunque, il Politeama Rossetti accoglie nuovamente questa eccellente formazione musicale.

 Fondata nel 1900 a Vienna, l’orchestra dei Wiener Symphoniker rappresenta un’eccellenza nel mondo della musica e il cuore pulsante della capitale austriaca: da allora ne plasma la ricca cultura musicale combinando la tradizione del passato, al presente e al futuro. Fu la prima orchestra di Vienna a presentare tutte le sinfonie di Beethoven in un unico ciclo, ma si è presto imposta anche come  una delle più importanti orchestre di prima esecuzione in Europa. Hanno eseguito “in prima” pietre miliari della storia della musica del Novecento fra cui la Sinfonia nr. 9 di Anton Bruckner, il Concerto per la mano sinistra di Maurice Ravel fino ad arrivare a opere di compositori contemporanei come Johannes Maria Staud, Michael Jarrell, Jörg Widmann.

Realizzano a Vienna i Concerti al Prater e quelli d’Avvento nella Cattedrale di Santo Stefano mossi dall’idea che la musica debba essere accessibile a tutti. L’orchestra è regolarmente ospite delle più importanti sale da concerto del mondo ed è Orchestra residente del Festival di Bregenz. Nel tempo è stata guidata da direttori d’orchestra di assoluto prestigio, fra cui figurano Wilhelm Furtwängler, Hans Swarowsky, Herbert von Karajan, Wolfgang Sawallisch e Georges Prêtre.

I concerti a Trieste saranno diretti dal Maestro Petr Popelka (di cui è allegata la biografia in cartella stampa): è il direttore principale dei Wiener Symphoniker, nonché direttore principale e direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Praga.

 Il programma avrà un piacevole e sorprendente preludio giovedì 10 aprile, giornata in cui la città di Trieste avrà modo di accorgersi in modo davvero speciale dell’arrivo dei Wiener Symphoniker.

Il concerto di venerdì 11 aprile – con inizio alle 20.30 – proporrà musiche verdiane (da “Macbeth”, “Aida”, “Don Carlo”) e dalla “Walküre” di Richard Wagner oltre all’orchestra saranno protagonisti della serata il tenore Michael Spyres (Siegmund), il soprano Sarah Wegener (Sieglinde) ed il basso Georg Zeppenfeld(Hunding).

Sabato 12 aprile, alle ore 19.30 i Wiener Symphoniker eseguiranno la Sinfonia Nr. 38 in Re Maggiore KV 504 “Praga” di Wolfgang Amadeus Mozart e la Sinfonia n. 4 in Sol Maggiore di Gustav Mahler: qui sarà protagonista la voce di Julia Kleiter.

Infine domenica 13 aprile con inizio alle ore 16, il programma sarà molto variato e toccherà il repertorio d’operetta con “Una notte a Venezia” di Johann Strauss figlio, di cui si ascolteranno anche dei walzer e una polka, a quello di Josef Strauss (la polka “Auf Ferienreisen”), a musiche di Giacomo Puccini, Pjotr Iljitsch Tschaikowski, Franz Schmidt.

I biglietti saranno in vendita a partire dalle ore 10 del 24 maggio 2024 alla Biglietteria del Politeama Rossetti, nei punti vendita e nei circuiti consueti del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: www.ilrossetti.vivaticket.it e www.ticketone.it.

I prezzi dei biglietti vanno da 139 euro a 25 euro, e sono previste riduzioni per gli abbonati del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, del Teatro lirico “G.Verdi” di Trieste e per i soci della Società dei Concerti di Trieste e della Chamber Music. È inoltre previsto di poter acquistare a prezzo speciale il pacchetto a tutti e tre i concerti in programma. Informazioni sono disponibili sul sito www.ilrossetti.it e al tel 040.3593511.

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

0%