fbpx

Cultura Spettacoli

Il ritorno di Oylem Goylem con Moni Ovadia

today3 Dicembre 2022

Sfondo
share close
AD

Sabato 3 e domenica 4 dicembre va in scena al Politeama Rossetti Moni Ovadia e il suo classico, entusiasmante, divertentissimo e commovente “Oylem Goylem”, ospite della stagione 2022-2023 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Ritorna in scena dopo molti anni al Politeama Rossetti il più originale dei cabaret.

È raro  che un titolo accolto trionfalmente nel 1993 sia sulle scene dopo 30 anni, con esito ugualmente entusiasmante. Oylem Goylem rivelò il genio di Moni Ovadia e  ripreso da allora più volte fino ad oggi continuando a divertire, emozionare, incantare un pubblico di ogni generazione. 

La lingua, la musica, e la cultura Yiddish, quellinafferrabile miscuglio di tedesco, ebraico, polacco, russo, ucraino e romeno, la condizione universale dellEbreo errante, il suo essere senza patria sempre e comunque, sono infatti al centro di Oylem Goylemche alterna brani musicali e canti a storielle, aneddoti, citazioni che la comprovata abilità dellintrattenitore sa rendere gustosamente vivaci. Ma la curiosità dello spettacolo sta nel fatto di essere interamente dedicato a quella parte della cultura ebraica di cui lo Yiddish è la lingua e il Klezmer la musica.

Oylem Goylem è una rappresentazione basata sul ritmo, sullautoironia, sullalternanza continua di toni e di registri linguistici, dal canto alla musica; una grande carrellata di umorismo e chiacchiere, battute fulminanti e citazioni dotte, scherzi e una musica che fa incontrare il canto liturgico con le sonorità zingare.

La Moni Ovadia Stage Orchestra si rifà alla tradizione della musica klezmer nellincrocio di stili, nellalternanza continua dei toni e degli umori che la pervadono, dal canto dolente e monocorde che fa rivivere il clima di preghiera della sinagoga allesplosiva festosità di canzoni e ballate composte per le occasioni liete.

Oylem Goylem” è un esempio di come in uno spettacolo di centoventi minuti si possono fondere umorismo e tradizione, intelligenza colta e gusto popolare in una formula linguisticamente internazionale.

Moni Ovadia, oggi è considerato uno dei più prestigiosi e popolari uomini di cultura ed artisti della scena italiana. Il suo teatro musicale, ispirato alla cultura yiddish che ha contribuito a fare conoscere e di cui ha dato una lettura contemporanea, è unico nel suo genere, in Italia ed in Europa. Il suo pubblico abbraccia tutte le generazioni.  È anche noto per il suo costante impegno etico e civile a sostegno dei diritti e della pace.

Lo spettacolo va in scena sabato 3 dicembre alle ore 20.30 e domenica 4 alle ore 16. Per biglietti e prenotazioni e per acquistare nuovi abbonamenti si suggerisce di rivolgersi alla Biglietteria del Politeama Rossetti, agli altri consueti punti vendita, o via internet sul sito www.ilrossetti.it. Informazioni anche al numero del Teatro 040.3593511.

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Articolo precedente

News

BCC di Staranzano e Villesse, 120 anni di storia nel territorio

Sono 120 anni gli anni di storia che portano oggi la BCC di Staranzano e Villesse ad essere una tra le banche più solide e sicure del FVG. Parliamo delle iniziative sul territorio e del percorso intrapreso con il pubblico insieme al Presidente Carlo Antonio Feruglio in questa intervista:     https://www.youtube.com/watch?v=XQCUQhr701k&t=2s     Per saperne di più: www.bancastaranzano.it

today3 Dicembre 2022


0%