Cultura Spettacoli

Il rock di Hair in arrivo al Rossetti di Trieste

today10 Gennaio 2022

Sfondo
share close
AD

Al Politeama Rossetti ritorna l’Era dell’Acquario per il cartellone “Musical & Eventi”. Debutta martedì 11 gennaio, alle 20.30, “Hair” con il suo intramontabile messaggio di libertà, amore, ribellione. Venti giovani talenti e un’orchestra, rigorosamente dal vivo, per una produzione di MTS Entertainment, con la Compagnia dell’Alba e la regia di Simone Nardini. Un’edizione del celebre musical che si annuncia davvero pregevole con un cast selezionato fra quasi 300 candidati. Saranno loro i portatori del messaggio universale di “Hair” nato dall’opposizione alla guerra nel Vietnam e dalla poetica degli hippie Ancora oggi attuale, nella sua invocazione alla pacifica convivenza fra le genti e alla libertà, nonostante sia stato composto alla fine degli anni Sessanta “Hair”, che da lì a pochi anni sarebbe diventato un film, e scosse profondamente l’opinione americana.  Con il libretto e le liriche, rispettivamente di James Rado e Gerome Ragni, e le musiche di Galt MacDermot – il musical raccontava la storia di una ribellione, tra sesso, scandalo, droghe e musica rock contro la tradizione, il conservatorismo e le guerre. E proprio i capelli rappresentavano simbolicamente il rifiuto nei confronti della guerra.

 Il musical debutta nel 1967 a New York in un teatro minore e poi, dopo 45 repliche, arriva a  Broadway. Numerose le messe in scena successive, da Los Angeles a Londra, a Sidney, fino ad arrivare nel 1970, a Roma, al Sistina, dove i giovanissimi Renato Zero, Loredana Bertè e Teo Teocoli, con la regia di Victor Spinetti e l’adattamento dei testi di Giuseppe Patroni Griffi, portarono il rock, un cast multietnico ed il primo nudo in scena nel tempio dei musical più classici, per un grande e contestato successo.

 Scatenata, coloratissima, emozionante, coinvolgente, quella di “Hair” continua a essere una storia senza tempo, una storia di amicizia, amore libero e pacifismo, ancora oggi simbolo della controcultura hippie, che porta messaggi tuttora sentiti: fratellanza, multiculturalità, libertà, come desiderio di spogliarsi di tutto per essere se stessi.

Sino al 13 gennaio si respirerà, dunque, aria di amore e libertà: la tribù dai capelli selvaggi si scatena, accompagnata dall’orchestra dal vivo, al ritmo di famosissime canzoni come “Aquarius”, “Hair” e “I Got Life”.

Lo spettacolo si replica sino al 13 gennaio. Biglietti, prenotazioni e nuovi abbonamenti sono disponibili presso la Biglietteria del Politeama Rossetti, negli altri consueti punti vendita o sul sito www.ilrossetti.it. L’ingresso in sala sarà consentito solo ai titolari di certificazione “Super Green Pass” dotati di mascherina Ffp2. Informazioni anche al numero del Teatro 040.3593511

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Articolo precedente

Cultura Spettacoli

Teatro Orazio Bobbio: nuova produzione per “Harold e Maude”

Primo spettacolo del  2022 per la stagione della Contrada è “Harold e Maude" il 13 gennaio al Teatro Orazio Bobbio. Il  celebre testo di Colin Higgin arriva, con una nuova produzione,   diretto da Diana Höbel, e vede  la beniamina del Teatro Ariella Reggio nei panni di Maude, affiancata dal giovane Davide Rossi in quello di Harold. Con loro in scena   Marzia Postogna, Maurizio Zacchigna, Enza De Rose, Valentino Pagliei e Omar Giorgio Makhloufi. […]

today9 Gennaio 2022

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

3 × 3 =


0%