fbpx

Cultura Spettacoli

In arrivo il Casanova di Red Canzian

today1 Marzo 2023

Sfondo
share close
AD

C’è attesa per l’arrivo di  “Casanova Opera Pop” il musical di Red Canzian dei Pooh. Con un cast pregevole e affiatatissimo l’opera è in scena il 1 marzo al Teatro Verdi di Gorizia e il 2 e 3 marzo al Teatro Rossetti di Trieste.

 Tratto dal best-seller “Giacomo Casanova – la sonata dei cuori infranti” di Matteo Strukul,  il kolossal musical-teatrale di Red Canzian – con le liriche di Miki Porru,  libretto di Matteo Strukul e regia di Emanuele Gambasvelerà le sfumature meno note della vita di uno dei personaggi più accattivanti e conosciuti della Venezia del Settecento.

Ogni particolare è stato curato personalmente da Red Canzian per trasportare gli spettatori nella Venezia barocca tra calli, palazzi nobiliari, laguna e prigioni, per scoprire gli intrighi, gli amori e le rocambolesche avventure che hanno caratterizzato la vita del Principe dei Seduttori dopo il suo ritorno da Vienna.

L’opera, frutto della passione e del talento del cantante e compositore che ne è anche il produttore assieme alla moglie Beatrix Niederwieser, consta di trentacinque brani – scritti in sei mesi –   arrangiati da Phil Mer, e porta in scena un’impianto scenografico “immersivo” fatto di sorprendenti proiezioni  della città veneziana con disegno luci di Fabrizio “Fabi” Crico, light designer dei Pooh, e le scenografie di Massimo Checchetto, (La Fenice di Venezia).

Ad arricchirlo trenta cambi scena, centoventi costumi realizzati dall’ Atelier Stefano Nicolao (nomination Oscar per  Eyes Wide Shut).

Ad interpretarlo saranno Gian Marco Schiaretti, Angelica Cinquantini, Gipeto, Manuela Zanier, Paolo Barillari, Jacopo Sarno, Roberto Colombo, Antonio Orler, Silvia Scartozzoni, Rosita Denti, Alice Grasso mentre il corpo di ballo  è composto da  Mirko Aiello, Cassandra Bianco, Alberto Chianello, Eleonora Dominici, Federica Esaminato, Mattia Fazioli, Filomena Fusco, Raffaele Guarino, Vittoria Markov e Olaf Olguin.

Inizio spettacolo ore 20.30.

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

0%