Home / Archivio Podcast / L'esperto erborista: intestino danni da stress e dieta scorretta
I consigli per un intestino sano di Walter Pansini

L'esperto erborista: intestino danni da stress e dieta scorretta

La salute dell’intestino dipende essenzialmente dalla flora batterica, che pesa un chilo! E’ efficiente con almeno l’85% di batteri utili e solo il 15% di quelli putrefattivi e candida. Un’ alterazione del suo equilibrio e quindi un malfunzionamento (disbiosi), è spesso dovuto a una dieta scorretta (in particolare dolci che alimentano la candida), come allo stress (oltre che qualche farmaco), con la conseguente intossicazione, carenze nutritive, diverticoli, fino a turbe comportamentali. La tensione emotiva è in grado di alterare la microflora intestinale, ma al contrario, le modificazioni del “popolo” intestinale, condizionano l’umore, infatti la mucosa intestinale è il secondo cervello, quello emotivo, che se sano, è il vero produttore della molecola del buon umore: la serotonina. La via contraria “cervello intestino” sembra invece mediata soprattutto da ormoni dello stress (cortisolo, adrenalina e noradrenalina); che irritano l’intestino che può anche lasciar passare nel sangue microbi patogeni. Ciò porta quindi a un giro vizioso, ma soprattutto crea le intolleranze intestinali, che assieme alla candida affliggono una parte importante e crescente degli italiani. I più accusati di questa “colpa” sono i latticini. E’ strano però che i nostri vecchi ” andassero avanti a latte” senza problemi. Pur ammettendo che il latte “non è più quello di una volta”, è sostenibile che una flora intestinale sana, demolisca tutto e disattivi molte sostanze tossiche. Solo se ciò non avviene, tutto “il difficile da digerire” diventa tossico, si producono apparenti intolleranze e magari colonie di Candida nel corpo, passando per il sangue. Quindi le intolleranze trovate dai vari test, per lo più sono solo difficoltà intestinali del momento e non inevitabilmente irritanti. Se si limitano i dolci, con un buon estratto alcolico di Lapacho (pianta medicinale), in pochissime settimane si può contenere o debellare la Candida nell’intestino ed in mesi nel resto del corpo. Per lo stress ci sono piante importanti, di cui abbiamo parlato altre volte, mentre per la candidosi in zone intime è velocissima l’applicazione locale di un composto di olio di propoli e di un olio essenziale: il Tea Tree Oil, che sorprendono per i pochi minuti impiegati per “dare sollievo”.

Fonte:  “Il piccolo” di domenica 27 ottobre