fbpx

Cultura Spettacoli

La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza

today29 Novembre 2023

Sfondo
share close
AD

Il 29 novembre, alle 20.30, al Teatro Bobbio di Trieste  arriva “La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza”, secondo evento speciale della stagione. Vincitore del Premio della critica e del Fersen al Roma Fringe Festival nel 2020 il testo  è una commedia nerissima e simpaticamente reazionaria, scritta da Alberto Fumagalli, che mette a fuoco una società che anestetizza i sogni. A mettere in scena la pièce è la compagnia bergamasca Les Moustaches con Damiano Spitaleri, Alberto Gandolfo, Federico Bizzarri, per la regia di Ludovica D’Auria e Alberto Fumagalli. 

La storia pone al centro Ciccio Speranza, ragazzone in tutù rosa che sogna di fare il ballerino. Ma il sogno di Ciccio Speranza diventa incubo quando pensa alla fuga. Attraverso il suo gutturale linguaggio, il suo corpo grassissimo e il suo sogno impacciato, il nostro protagonista, in tutù rosa non smetterà mai di danzare, raccontandoci la sua vita così come la desidera.

È il terzo lavoro teatrale (dopo Il giovane Riccardo III e prima di L’ombra lunga del nano) dei giovani Les Moustaches. Il più anziano è Alberto Fumagalli (1990) che insegna Storia dell’arte, poi seguono Ludovica D’Auria (1996), attrice in Boston marriage applaudito all’Alighieri di Ravenna), Tommaso Ferrero (1995) regista di cinema e copywriter, e Giulio Morini (1995) costumista. Il nome Les Moustaches se lo diedero quando cominciarono a giocare al teatro e l’hanno mantenuto quando il sogno è sbocciato e «sono cominciati i problemi del fare teatro per davvero», dice l’autore e coregista.

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

0%