ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / La magia del pattinaggio sul ghiaccio al Teatro Rossetti

La magia del pattinaggio sul ghiaccio al Teatro Rossetti

Arriva a Trieste “La bella addormentata on ice”, lo spettacolo internazionale con cui si apre il festival TS Danza 2.0 che, dopo il successo della prima edizione, viene riproposto dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Lo spettacolo sarà in scena con la sua magia nel riuscire a coniugare balletto e pattinaggio sul ghiaccio dal 2 al 6 marzo.
La più alta ispirazione alla  tradizione russa del balletto intreccerà così le doti atletiche e interpretative di 24 ballerini-pattinatori della compagnia “The Imperial Ice Stars” ritorna  a tre anni di distanza quando  per la prima volta il palcoscenico del Teatro Rossetti si trasformò in una pista di ghiaccio per  “Lo Schiaccianoci”. Coreografato da Tony Mercer sulle musiche di Pëtr Il’i? ?ajkovskij, “La bella addormentata”  (Sleeping beauty on ice) ricalca con precisione il balletto classico, arricchendolo con un allestimento prodigo di suggestioni, costumi ed effetti. Poche le concessioni alla fantasia di Mercer: la più evidente è che la strega Carabosse è qui un mago cattivo, per il resto la tradizione russa è rispettata. Tradotta in coreografie di danza sul ghiaccio,  con passi e salti capaci di lasciare il pubblico senza fiato, ci stupirà presentando anche alcune concatenazioni di salti e figure – che non sono mai state presentate prima, nemmeno alle ultime Olimpiadi invernali tanto da non avere ancora un nome – realizzate dai 24  artisti,  campioni della disciplina,  che provengono da tutto il mondo.
Non  da meno sarà il lavoro tecnico di allestimento, che in poco più di un giorno riesce a creare dal nulla una splendida pista ghiacciata dove  volteggiare e con tanti effetti sorprendenti che rendono questa edizione de “La bella addormentata”  davvero memorabile. The Imperial Ice Stars rappresenta la punta di diamante in questo genere, è ospite abituale dei teatri più prestigiosi del mondo a partire dalla londinese Royal Albert Hall. I suoi splendidi danzatori si sono infatti esibiti davanti a quasi 3 milioni di persone nei cinque continenti, allestendo gli spettacoli ovunque, dalla Cina a Cipro.
Le repliche dal 2 al 6 marzo vanno in scena alle 20.30 da mercoledì a sabato mentre sia sabato che domenica sono in programma repliche pomeridiane con inizio alle ore 16.

Prova anche

Trieste Next 2018: il 28, 29 e 30 settembre a Trieste si parla di scienza

Qual’è il confine tra biologico e biotecnologico? E’ questo il tema al centro della settima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × uno =