Home / News / Cultura Spettacoli / Let’s Play, la rassegna teatrale estiva dei Teatri di Trieste

Let’s Play, la rassegna teatrale estiva dei Teatri di Trieste

Tre teatri di Trieste, La Contrada, Bonawentura /Teatro Miela e il Teatro Stabile Sloveno, per la prima volta in assoluto organizzano insieme una rassegna teatrale dal titolo LET’S PLAY, ospitata dall’1 al 17 luglio negli spazi esterni del Museo Sartorio di Trieste, grazie alla collaborazione con il Comune di Trieste e ai Civici Musei. Il titolo, come il logo, è infatti gentilmente concesso dai promotori di LET’S candidatura UNESCO 2021.

La kermesse si inserisce appunto nell’ambito del più ampio progetto di LET’S, Letteratura a Trieste, ideato dal Comune di Trieste, che già nel nome vuole portare evidenza all’importanza che ha la letteratura nell’identità di Trieste, un progetto di valorizzazione della creatività letteraria che il Comune di Trieste ha promosso e continuerà a promuovere in relazione alla Candidatura al Network delle Città Creative dell’Unesco per il campo della Letteratura.

Il programma di LET’S PLAY si svolgerà nel giardino del Museo Sartorio e prevede sette spettacoli, due per ogni teatro, ciascuno in doppia replica, e una coproduzione realizzata dal Teatro La Contrada, Bonawentura /Teatro Miela e il Teatro Stabile Sloveno. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno all’interno del Museo Sartorio.

PROGRAMMA

Lunedì 5 e martedì 6 luglio, alle 21.00, andrà in scena per il Teatro Stabile Sloveno “Baruffe C(o)roniche”, per la regia di Igor Pison con Nikla Petruška Panizon e Žan Papic?. Prenotazioni: Teatro Stabile Sloveno tel. 040.2452616 (mar-ven 10-14)

Mercoledì 7 e giovedì 8 luglio, alle 21.00, sarà la volta di “Fratellanza” di Patrizia Jurinc?ic? Finžgar con Primož Forte e Nejc Kravos. pproduzione del Teatro Stabile Sloveno. Prenotazioni: Teatro Stabile Sloveno tel. 040.2452616 (mar-ven 10-14)

Sabato 10 luglio e domenica 11 luglio, ore 21.00 domenica in doppia replica anche alle ore 19, andrà in scena la coproduzione che vede tutti e tre i teatri coinvolti dal titolo evocativo: “Rose di Confine. Voci di un intimo altrove” con Nikla Petruška Panizon, Ilaria Marcuccilli, ed Elke Burul, che ha anche selezionato i testi e cura la regia dello spettacolo. Prenotazioni: [email protected]

Martedì 13 e mercoledì 14 luglio, alle 21.00, sarà la volta della produzione Bonawentura/Teatro Miela “Il titolo ce l’ha mio cugino (Seconda dose Summer Tour)” di e con Stefano Dongetti e chitarra e voce di Franco “Toro” Trisciuzzi. Prenotazioni: [email protected]

Venerdì 16 e sabato 17 luglio, alle 21.00, andrà in scena “D.O.ME 1”, produzione Bonawentura/Teatro Miela. Un concerto elettroacustico su “L’inferno di Dante”, di e con Ivan Zerbinati, a cui gli spettatori assisteranno allo spettacolo collegati tramite cuffie wireless, per un’esperienza immersiva. Prenotazioni: [email protected]

Maggiori dettagli sugli spettacoli www.comune.trieste.it

Qui l’intervista a Livia Amabilino direttrice artistica della Contrada di Trieste per un approfondimento sul programma e sugli spettacoli:

Prova anche

A Trieste ritorna Kaiserfest: visite guidate, conferenze, musica e gastronomia

Sabato 23 ottobre, alle ore 11.00, si inaugura la quarta edizione di “KAISERFEST”, la tradizionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − 7 =