ascolta live streaming 
Home / News / Musica / Lezioni d’opera: al via da stasera a Trieste

Lezioni d’opera: al via da stasera a Trieste

Anche nei mesi d’estate il Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste continua la sua programmazione proponendo le “Lezioni d’opera”. Un viaggio attraverso il mondo dell’opera dedicato a tutti coloro che già amano il genere, e vogliono magari approfondire le dinamiche del melodramma, o che intendono avvicinarsi alla lirica per la prima volta.  O, ancora, per coloro che semplicemente vivono con passione ogni forma di musica. Prima “lezione” stasera, 28 giugno, e per sei appuntamenti fino l’8 luglio. Nasce così una preziosa occasione estiva per conoscere meglio il melodramma. In programma una selezione di alcune pagine tra le più amate, popolari e significative del grande repertorio: un viaggio musicale che parte da Wolfgang Amadeus Mozart – Ouverture da Le nozze di Figaro e il Recitativo e Aria “Deh vieni non tardar … “, passa dal Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini “Largo al factotum … ” e ”Il vecchiotto cerca moglie”, tocca poi l’ Ouverture da I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti con “Una furtiva lagrima … ” da L’elisir d’amore e arriva infine a Giuseppe Verdi con Sinfonia da Giovanna d’Arco e “Parigi o cara … ” da La traviata.

Gli appuntamenti si svolgeranno nella Sala “Victor de Sabata”- Ridotto del Teatro, la Fondazione Lirica Giuseppe Verdi di Trieste e saranno accompagnati dall’Orchestra della Fondazione per la direzione e narrazione del Maestro Francesca Tosi. L’Orchestra sarà affiancata dai solisti Ilaria Zanetti (Soprano), Motoharu Takei (Tenore) e Fumiyuki Kato (Baritono).Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle 18.00, dopo la prima del 28 giugno, seguiranno cinque repliche il 30 giugno, e il 1, 6, 7 e 8 luglio.

Biglietti a posto unico a 10 €, under 18 € 8

Prova anche

TeatroVerdiTs: in arrivo Uto Ughi e i Solisti Veneti

Saranno “I Solisti Veneti” , la celebre orchestra fondata da Claudio Scimone nel 1959,  e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =