fbpx

News

Miramare, presentato il programma di iniziative e appuntamenti per il 2024

today21 Febbraio 2024

Sfondo
share close
AD

Grandi incontri, nuovi eventi, restauri, mostre e, soprattutto, importanti opere in diverse aree ed edifici del Parco storico: svelato il nutrito programma di iniziative che metteranno Miramare al centro delle attività culturali del Friuli Venezia Giulia, per rendere ancora più attraente e inclusivo il comprensorio culturale che, nel corso dell’anno passato, ha battuto il record di accessi al parco con un numero di visitatori che ha superato anche le maggiori cifre del periodo pre-pandemico.

 

Un’anteprima dei prossimi appuntamenti con la direttrice del il direttore del Museo Andreina Contessa:

Numeri e collaborazioni

Nel 2023 sono stati 1.016.048 gli ingressi. Nel Museo ci sono stati 343.927 visitatori. La percentuale dei visitatori è aumentata del 23% nel Parco e del 35,26% nel Museo rispetto al 2022. Gli introiti incassati quest’anno da biglietteria, servizi aggiuntivi, canoni e royalties segnano un aumento del 32% rispetto al 2022. 

 

Come nel 2023, saranno potenziati preziosi accordi istituzionali – tra questi quello con l’IRCSS Burlo Garofalo, l’Università di Trieste, Sissa, ICTP, Fondazione CRTrieste, il Teatro Stabile Rossetti, PromoTurismoFVG e altre istituzioni del territorio – e ne saranno stretti altri prestigiosi, con un’attenzione particolare alle istituzioni scientifiche come Fondazione Internazionale Trieste e Institute for Fundamental Physics of the Universe (IFPU), per rendere ancora più completa l’offerta culturale. Resta fondamentale il sostegno della Fondazione CRTrieste e la collaborazione con il Corpo Forestale regionale.

 

Nel 2024, proseguendo una consuetudine ormai consolidata a Miramare, proseguiranno e saranno implementati anche gli spettacoli e i momenti di fruizione multisensoriale sia nel Museo sia nel Parco. Tutto il mese di luglio ci sarà la programmazione estiva con il Teatro Stabile Il Rossetti, rafforzata dalla collaborazione con il Teatro Verdi. Due appuntamenti musicali in collaborazione con il Conservatorio Tartini saranno realizzati entro giugno e collegati alla mostra Kosmos. Protagonista degli appuntamenti con il grande pubblico sarà anche la Società
dei Concerti con alcune prestigiose iniziative nella sala del Trono.

Mostre

  • Aprile 2024: “Scettro di Carlotta” oggetto unico che verrà conferito in comodato d’uso al Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare ed esposto al pubblico per la prima volta in un vero e proprio scrigno, il Salottino orientale.
  • Fino al 16 giugno: “Kosmos, il veliero della conoscenza”, mostra impreziosita da oltre 150 reperti, allestita presso le Scuderie del Castello di Miramare. Un’immersione nell’esplorazione scientifica, che inizia dal XIX secolo e apre finestre sul presente e sul futuro.
  • Autunno 2024: “Grande Mostra”

Convegni

Anche quest’anno è prevista la realizzazione del ciclo di «Grandi incontri» a Miramare, con protagonisti donne e uomini di scienza. Dopo il professor Filippo Giorgi e il professor Roberto Trotta a marzo sarà ospite il professor Roberto Danovaro, ad aprile un appuntamento musicale dedicato agli spartiti della Novara, a maggio appuntamento con il professor Eors Szathmary e a giugno chiusura della mostra Kosmos con un grande evento musicale in collaborazione con il Conservatorio Tartini. Da settembre partirà il programma di “Grandi incontri sulle stelle” in collaborazione con l’Istituto di Fisica Fondamentale dell’Università di Trieste e 4 iniziative di divulgazione scientifica dedicate all’Astrofisica a alla Cosmologia.

Nuove opere

Protagonista dei grandi interventi a Miramare nel 2024 sarà il Parco storico con la messa in sicurezza delle
diverse aree e l’accessibilità e poi il restauro e la ricostruzione filologica delle zone più visitate dal pubblico.


Apriamo una stagione che sarà caratterizzata dall’avvio di importanti opere – ha detto Andreina Contessa. L’attenzione sarà puntata soprattutto sul Parco storico, con molte opere che coinvolgeranno aree diverse del giardino di Massimiliano. Potremo inaugurare le Serre Antiche, il nuovo Centro Accoglienza Visitatori e il nuovo Book-shop del Castelletto, i ruderi della Cappella di San Canciano. Ma sarà anche segnato dall’avvio dei grandi progetti di restauro dell’antica strada carrozzabile del Parco, e della rigenerazione botanica dell’area dietro il padiglione delle Scuderie finanziati dai fondi del PNRR, l’inizio dei progetti di risistemazione del Parterre del Castelletto, del restauro dello Chalet svizzero. La nuova sistemazione dei percorsi nella parte alta del Parco e nuovi pannelli tattili permetteranno una fruizione maggiore accessibilità dell’area a tutti i visitatori”.

Servizi educativi

Le proposte educative a Miramare per le scuole, i bambini e i ragazzi saranno totalmente rinnovate. 

  • Grazie alla collaborazione con Accademia Nati per Leggere, il progetto LeggiAMO 0-18 e il BioMa di Miramare, ogni mese ci saranno letture in Castello e negli spazi aperti.
  • Con Il WWF Amp di Miramare 4 appuntamenti nel corso dell’anno per ragazzi e famiglie nel Parco.
  • Il Rotary club di Trieste, ha finanziato 15 attività didattiche per i ragazzi delle scuole primarie di Trieste per approfondire alcuni aspetti del patrimonio storico, artistico e botanico del Parco storico di Miramare. I laboratori si svolgono negli spazi del MiraLab.

Progetti Green

  • Censimento digitale degli alberi. Sarà messo on line e reso consultabile il progetto di censimento delle specie arboree, con la catalogazione di oltre 5000 piante del parco e la creazione di un progetto di manutenzione continua dei singoli alberi.
  • Stazione metereologica. Saranno resi disponibili on-line i dati raccolti dalla stazione metereologica installata nel parterre superiore del Parco.
  • Area compostabile. Saranno resi noti gli effetti della creazione dell’area compostabile iniziata nel 2023 i cui primi risultati si stanno raccogliendo ora.

Info e programma

Maggiori informazioni e il programma completo degli eventi è disponibile su: miramare.cultura.gov.it e sulle pagine social

Scritto da: Maria

Rate it

0%