fbpx
play_arrow

Interviste

Korgy e la sua “All in better times” per Bobby Solo – intervista a Giorgio Coslovich

today12 Gennaio 2023

Sfondo
share close
AD
  • cover play_arrow

    Korgy e la sua "All in better times" per Bobby Solo - intervista a Giorgio Coslovich Maria Musil


 

 

Si chiama “All in better times” il nuovo singolo di Korgy (pseudonimo dell’artista triestino Giorgio Coslovich) scritto per Bobby Solo ed entrato recentemente nella playlist delle dieci canzone segnalate dal noto settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”. Grande soddisfazione per l’artista che ritornerà nella sua Trieste venerdì 13 gennaio al Magazzino 26 con l’evento “Vivaldi, una musica per Carlo VI”, dopo la scoperta da parte di Coslovich della notizia che uno dei brani eseguiti a Trieste da Vivaldi per l’imperatore venne scritto proprio nel capoluogo regionale. Lo spettacolo sarà una ripresa in forma ridotta dell’evento iniziato dall’artista a Bruxelles.

 

 

Biografia
Giorgio Coslovich è un compositore parzialmente autodidatta e giornalista professionista. Nasce in una famiglia di tradizioni musicali ed è nipote del socio di Carl Schmidl Edizioni e Strumenti Musicali. Partito dal Progressive è gradualmente approdato alla “incidental music” (per programmi radio-televisivi Rai, sigle, pubblicità), e ciò lo ha portato a scrivere sempre più musica strumentale, e sempre più articolata, approdando alla classico-contemporanea. All’attivo il cd “Winter Tales” con ospite John Hackett dell’entourage dei Genesis. Le sue composizioni sono state eseguite sotto la guida dei Maestri Blasco, Sacher, Boch, Zannerini, … Oltre alla partecipazione a precedenti Bloomsday triestini, i suoi brani sono stati più volte eseguiti anche all’estero: a Londra ma anche in Usa e Canada grazie a Rai International. Un suo brano è stato inoltre scelto recentemente quale tributo allo scomparso pianista e compositore Coleridge in un “Memorial Concert” londinese.


IntervistePodcast

Rate it
AD
0%