play_arrow

La nuova rubrica di Radio Punto Zero dedicata al mare in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trieste

today3 Luglio 2020

Sfondo
share close
AD
  • cover play_arrow

    La nuova rubrica di Radio Punto Zero dedicata al mare in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trieste Maria Musil


E’ partita nella giornata di oggi, la prima puntata della nuova rubrica di Radio Punto Zero in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trieste, che per tutta l’estate vi accompagnerà alla scoperta della situazione e delle condizioni del mare sulle coste del Friuli Venezia Giulia, con maggiori approfondimenti sulla sicurezza in mare, sull’ambiente marino e sugli sport acquatici.  Appuntamento ogni venerdì alle 12.45 e in replica al sabato alle 10.30

In questa prima puntata, inaugurata con l’Ammiraglio Vincenzo Vitale, oltre alla situazione del mare, è stato trattato il tema sicurezza legato anche all’operazione “Mare Sicuro 2020”, coordinata su tutto il territorio nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto per garantire la sicurezza delle attività turistico-nautiche e la salvaguardia della vita umana in mare nel corso della stagione balneare.
Nell’ambito della regione Friuli Venezia Giulia, l’operazione sarà condotta da pattuglie terrestri e motovedette delle Capitanerie di porto di Trieste, Monfalcone, Grado, Porto Nogaro e Lignano Sabbiadoro, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Trieste.
Il servizio vede impegnati tredici mezzi nautici, pronti a garantire il rispetto del divieto di accesso, da parte di unità a motore, kite-surf o altre unità veloci, nella fascia riservata alla balneazione, e circa 150 donne e uomini della Guardia Costiera, con l’obiettivo principale di assicurare una forte attività di prevenzione degli incidenti e di vigilanza per il sicuro ed ordinato svolgimento della balneazione e del turismo nautico.
Il personale della Guardia Costiera assicura il massimo impegno per garantire agli utenti del mare, anche nelle particolari condizioni imposte dall’emergenza, la possibilità di trascorrere nella nostra regione un’estate serena, nelle migliori condizioni di sicurezza; si ricorda che ventiquattr’ore su ventiquattro, componendo da telefono fisso o mobile il numero 1530, è possibile segnalare una situazione di emergenza o di pericolo direttamente alla sala operativa che vigila sul luogo più vicino a quello ove occorre intervenire.

Per riascoltare l’intervista all’Ammiraglio:

Rate it
AD

Sciroppo di Trap

con Jo dj
0%