Cultura Spettacoli

Presentati a Trieste i due Festival di Lubiana

today29 Gennaio 2020

Sfondo
share close
AD

Prende avvio  già la prossima settimana  il Festival invernale di  Lubiana. L’ appuntamento, giunto alla quarta edizione, si svolgerà dal 2 al 6 febbraio e vedrà una selezione di pianisti di fama mondiale accompagnati dall’Orchestra filarmonica slovena. L’edizione di quest’anno ha in programma  alcune delle  più belle opere sinfoniche e per pianoforte del  vasto repertorio musicale di Beethoven che, nel 1819, divenne uno dei membri onorari della Società filarmonica.  A inaugurare la prima serata sarà la terza versione dell’ouverture del Fidelio, l’unica opera teatrale scritta da Beethoven.

Da giugno poi sarà la volta della  68° edizione del  Festival estivo di Lubiana, solennemente inaugurato il 28 giugno prossimo da Roberto Bolle. È stato svelato infatti anche  il ricco programma che fino  a settembre  animerà il festival tra  spettacoli di balletto e d’opera, musical, concerti da camera e sinfonici.  Spettacoli teatrali, ma anche la Colonia internazionale di arte figurativa, master class e workshop per bambini e giovani.  Anche questa volta sarà di scena un programma accuratamente selezionato con artisti di spicco e produzioni artistiche provenienti da tutto il mondo. Dopo Bolle gli eventi principali  spazieranno dalla Nona Sinfonia di Beethoven, diretta dal maestro Charles Dutoit, al  Teatro accademico di Stato Bolshoi di Mosca con il balletto  “Spartak” e l’opera “La dama di picche”. Tra gli spettacoli di danza protagonista sarà, a luglio, anche  il SNG Maribor che presenterà lo spettacolo di tango creato dal coreografo e ballerino Edward Clug e dalla coreografa e regista Valentina Turcu. Ma a Lubiano ospiti d’eccezione saranno anche I Solisti Veneti, I solisti di Mosca con il violista Jurij Bašmet,  il fisarmonicista Richard Galliano, la violinista Lana Trotovšek e la pianista Maria Canyigueral con l’esecuzione di tutte le sonate per violino di Beethoven. E poi  l’Orchestra sinfonica di Pittsburgh, diretta da Manfred Honeck, con la violinista Anne-Sophie Mutter, l’Orchestra filarmonica cinese di Hangzhou diretta da Yang Yang, la Gstaad Festival Orchestra con la versione concertistica dell’opera di Beethoven Fidelio con il tenore Jonas Kaufmann e il soprano Anja Kampe e molti altri ancora.Nella nuova edizione verrà dato particolare risalto al 250° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven. Maggiori info sul sito del festival.

 

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Articolo precedente

Cultura Spettacoli

Notre Dame de Paris dal 29 gennaio al Rossetti

Dal 29  gennaio ritorna a Trieste “Notre Dame de Paris”, l’opera musicale capolavoro di Riccardo Cocciante. Lo spettacolo, che mette in musica l’omomimo romanzo  di Victor Hugo, rimarrà  al Politeama Rossetti sino al 3 marzo. Ritornano  in scena, dunque, Esmeralda e Quasimodo, Frollo, Febo e Gringoire, e con loro tutto l’universo  nato dalla penna dello scrittore romantico francese. Dal 1998, quando andò per la prima volta in scena a Parigi, […]

today27 Gennaio 2020

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

quattro × 4 =


Friday Night – Datarex

con Datarex
0%