ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / Profondo mare

Profondo mare

E’ un evento originale  che vuole coniugare la produzione artistica al fenomeno moda. Un appuntamento con l’arte artigianale contaminato da testi particolari, poesia, musica e danza. E’ importante oggi riconoscere le qualità superiori dell’artista e del prodotto artigianale rispetto alla produzione di massa.

Gli abiti in seta dipinti ed impreziositi dall’artista e designer triestina Daniela Michelli sfileranno a fianco degli originali monili realizzati dall’attrice partenopea Marina Suma, che all’attività cinematografica, e più recentemente teatrale, ha affiancato quella di artista. I suoi preziosi sono realizzati in materiali poveri e riciclati, e arricchiti con lacche acriliche colorate. Il progetto nasce dall’incontro delle due artiste a Vicenza in occasione di “Abilmente Fiera”. Si tratta della prima sinergia tra Michelli e Suma, che nell’appuntamento triestino fondono insieme le mille sfumature di colore e leggenda del mare profondo su testo raro di Jean Cocteau, dedicato a Marlene Dietrich e recitato da Lorenzo Acquaviva.

Il progetto nasce dalla mia reinterpretazione del testo di Cocteau. Mi sono ispirata alla sirena ammaliatrice Dietrich e partendo da questo concetto centrale ho realizzato un’opera multimediale interamente ispirata al mare utilizzando linguaggi diversi.

Proprio alla celebre diva, vista da Cocteau come una sirena ammaliatrice, si ispirano gli splendidi abiti in seta di Daniela Michelli, alcuni dei quali impreziositi da Pino Grasso, maestro ricamatore per Armani, Versace, Sorelle Fontana e per la stessa Michelli. Le tecniche specifiche per colorare la seta utilizzate dall’artista, quali alcool, zucchero, particolari pennelli a farfalla, o la tecnica del “maltinto”, di sua invenzione, fanno sì che i tessuti diventino cangianti, motivi ispirati alla luce e all’acqua. Da qui il riuscito abbinamento alle creazioni di Marina Suma, che esprimono la gioia e la positività del clima mediterraneo.

La passione per il bello, per il colore e l’arte e il desiderio di proporre suggestioni estetiche raffinate e dalla lunga lavorazione accomunano le due artiste che pur se così diverse negli stili e nell’interpretazione, con “Profondo Mare” suggellano un duetto creativo inedito e di alto valore estetico. A marzo 2013 saranno nuovamente insieme a Vicenza in occasione di “Abilmente”, esposizione fieristica di arte e design.

Ad accompagnare la performance di “Profondo Mare” una breve sonata di Eric Satie, amico di Cocteau, eseguita al pianoforte da Tiziana Bortolin. Su tela di raso saranno proiettate le reinterpretazioni pittoriche di Daniela Michelli a cura di Nanni Spano. Cinque modelle sfileranno fra il pubblico con gli abiti di Daniela Michelli, busti dipinti a mano dalla stessa artista triestina faranno da cornice all’evento indossando i monili di Marina Suma. Presenta la manifestazione il critico d’arte Maria Campitelli. Il tema del mare verrà infine ripreso a conclusione dell’esposizione con una singolare performance dell’artista poliedrico Kaartic dal titolo “MarLoreCoc”, un final act per omaggiare la visionarietà di Cocteau, la seducente ironia di Marlene e la profondità della sirena Lorelai. A portare il saluto della Regione Friuli Venezia Giulia, che ha sostenuto il progetto, l’Assessore alle attività produttive Federica Seganti.

Le modelle sono fornite da Trieste Casting.

Con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato alle Attività Produttive.

Prova anche

La Grigliata Metropolitana di Germano Vicenzutto video tutorial Speciale Radio Chef

Radio Chef, la rubrica dedicata alle ricette degli ascoltatori di Radio Punto Zero ringrazia Germano …