fbpx

News

“Proprio come un bambino”: perché donare il 5×1000 all’Associazione De Banfield di Trieste

today3 Giugno 2024 2

Sfondo
share close
AD

L’Associazione De Banfield da 35 anni offre sostegno professionale gratuito agli anziani fragili e a chi li accudisce. Partendo da un incontro conoscitivo si cerca di capire a quali bisogni dare priorità, quali servizi si possono attivare sul territorio e tutti i modi in cui l’Associazione può aiutare le persone anziane non autosufficienti a continuare a vivere a casa. Consulenza, formazione, prestito di ausili sanitari, assistenza domiciliare e supporto psicologico sono solo alcuni dei gesti che i volontari prestano quotidianamente.


A raccontarci di più su questa realtà e le sue iniziative, ospite in studio, Cristiana Fiandra Cambissa consigliere della De Banfield:

Associazione De Banfield: i numeri del 2023

Nel corso del 2023 l’Associazione ha supportato oltre 1.900 persone anziane per un totale di 9.805 interventi, tra prestiti di ausili sanitari, supporto a domicilio e consulenze sociali. Lo scorso anno è stato inaugurato il nuovo magazzino ausili che ha garantito il prestito di 1.371 ausili ad 860 persone. 

 

Questo supporto risulta fondamentale se si considera che l’assistenza a persone anziane fragili e con demenza è garantita per almeno l’80% dai familiari o, in generale, dai cosiddetti “Caregiver”, che dalle profilazioni risultano essere soprattutto donne over60, con uno stretto grado di parentela con il malato, mogli o figlie. Grande parte delle persone affette da decadimento cognitivo vive, infatti, in casa e queste patologie diventano condizioni che coinvolgono l’intera famiglia. Proprio per questo, l’Associazione De Banfield ha deciso di favorire il rapporto diretto con le persone che potrebbero avere bisogno del suo supporto e favorire così la conoscenza delle attività che la De Banfield e la struttura CasaViola mettono in campo lungo tutto l’arco dell’anno.

La Casa Viola

Grazie alle attività di Casa Viola, si è offerto supporto ad oltre 200 caregiver di persone con demenza: nella struttura di via Filzi hanno goduto di colloqui individuali di supporto psicologico, l’attivazione dei gruppi di mutuo aiuto ABC, i corsi per la formazione e il benessere. del caregiver. Casa Viola ha anche svolto sei percorsi (tra stimolazione cognitiva e musicoterapia) dedicati alla coppia caregiver/persona con demenza.

Gli incontri con il pubblico

L’Associazione De Banfield, scende anche quest’anno in piazza per incontrare i cittadini. Si tratta di un’iniziativa intrapresa per favorire l’informazione e la conoscenza diretta delle attività che storicamente l’associazione triestina mette in campo a favore degli anziani fragili, delle loro famiglie e dei Caregiver di persone con demenza, decadimento cognitivo e malattia di Alzheimer. Si sono già svolte tre uscite a cadenza settimanale nel mese di maggio: l’attività si conclude il prossimo 15 giugno con un banchetto in via San Lazzaro dove i cittadini potranno incontrare i volontari della De Banfield e di CasaViola (la struttura creata a supporto dei Caregiver) dalle 10.00 alle 13.00.

Proprio come un bambino

L’Associazione De Banfield è protagonista in queste settimane della campagna per il 5×1000 dal titolo “Proprio come un bambino”: un modo per continuare ad aiutare concretamente gli anziani fragili e le loro famiglie. Donando il tuo 5×1000 all’Associazione de Banfield puoi contribuire al sostegno di molte persone anziane non autosufficienti e delle loro famiglie: le puoi aiutare a condurre una vita più serena e dignitosa a casa propria. La tua firma è un piccolo gesto che può diventare l’aiuto di cui queste persone hanno bisogno, nel momento più fragile della loro vita. Codice Fiscale 900 3419 0323.

 

Tutte le informazioni per continuare a sostenere questa realtà sono disponibili su www.debanfield.it

Scritto da: Maria

Rate it

0%