ascolta live streaming 
Home / News / Rinite allergica

Rinite allergica

Se dieci milioni di italiani soffrono di allergia al polline, forse i farmaci non sono sufficienti e proponiamo quindi i rimedi erboristici, che riescono ad alleviare il problema.
L’olio di propoli, è capace di rimediare e disinfiammare le mucose irritate dalla rinite allergica come per il comune raffreddore.
La combinazione migliore è quella che lo vede associato all’olio essenziale di niaouli. Anche lui antisettico delle mucose e antinfiammatorio.
Tale olio ha un costo minimo e si immette nelle narici con alcune gocce per parte, più volte al giorno. liberamente aspirato l’olio si espande ai seni nasali (fino a scendere in gola) e produce un immediato sollievo.
Non bisogna confonderlo con l’estratto alcolico di propoli (a 70%), che nel naso farebbe danni.
L’estratto do bamboo, ricco di silicio organico, è capace di rinforzare velocemente pelle  e mucose. E’ quindi brillante sulla rinite come per le reazioni troppo violente della pelle alle punture di insetto.
Il terzo strumento è costituito dalle compresse di Perilla (basilico giapponese), con un’azione complessa su tutte le forme di allergia. Oltre ad essere un’ottimo rimedio, è privo di effetti collaterali a differenza di antistaminici e cortisonici, che provocano sonnolenza, stanchezza, irritazione, fino a bruciare le cellule olfattive. E’sette volte più efficace del sodio cromoglicato, farmaco usato per inibire la produzione di instamina ed altre sostanze responsabili dei fenomeni allergici.
Dopo 15 giorni le IgE ( anticorpi che qui reagiscono), diminuiscono fino 64%, in risposta agli allergeni (polline, acari eccetera); infine stimola la produzione di interferone.
A questi primi tre rimedi fondamentali, si può aggiungere l’estratto di gemme di ribes, oltre al manganese nella forma di oligo elemento, ma il cibo che gode la maggiore presenza di questo è lo zenzero.
Alimenti utili sono inoltre la carota (vit. A) i semi di girasole (vit. F), olio di pesce (omega 3), oltre alla vit. C. Infine precisiamo che spesso i soggetti allergici al polline, sono perlomeno intolleranti ad alcuni alimenti (come i latticini, glutine…) che andrebbero valutati come concause della rinite quali responsabili di uno stato di generale infiammazione. Anche in questo senso vanno limitati i dolci ed il sale.

Walter Pansini

Prova anche

Fake news e nuove sfide dell’informazione – Giornalismi, il saggio di F.Pira e A. Altinieri

Fake news, misinformation e giornalismo oggi, tutti gli strumenti per affrontare il nuovo contesto dell’informazione …