Home / News / Cultura Spettacoli / Ritorna per il Teatro Rossetti l’intrigante Valzer per un mentalista
© Simone Di Luca

Ritorna per il Teatro Rossetti l’intrigante Valzer per un mentalista

Ritorna “Valzer per un mentalista” di Davide Calabrese e Fabio Vagnarelli. L’intrigante spettacolo, ambientato nel manicomio triestino di San Giovanni nel 1919, approda in streaming  interattivo riproposto dallo Stabile del Friuli Venezia Giulia. L’operazione, che si  preparando in queste ore di intense prove, non si limiterà però a un  riallestimento per la ripresa video dello spettacolo che nel 2019 incassò un notevole successo. Il rilancio, infatti, questa volta è doppio. Sul crossing originario – fra prosa e magia – si innesta un esperimento terzo, fra teatro e cinema. Dal 21 al 31 gennaio ogni sera  lo spettacolo sarà ripreso da 4 telecamere e montato in diretta in modo diverso e unico, a seconda di quanto accade in scena e dell’interazione in live chat fra pubblico e i protagonisti: lo straordinario mentalista Vanni De Luca e gli attori Andrea Germani e Romina Colbasso. Attraverso un linguaggio colto e stimolante, che si avvale di potenti contaminazioni, il regista Marco Lorenzi rilancia la sfida e interroga gli spettatori sul valore della memoria  e sull’importanza dell’immaginazione ma anche sul rapporto tra felicità e verità. La storia ruota attorno a sistema di scatole cinesi in cui niente è come sembra e che annoda le vicende dei protagonisti in un vero e proprio valzer avvincente dove memoria, finzione, verità ed intrattenimento si fondono e si confondono in un contesto onirico nel quale sembrerà di muoversi come in un sogno.

Le repliche si susseguiranno da giovedì 21 a domenica 31 gennaio in live streaming interattivo a pagamento con inizio nei giorni feriali alle ore 20.30, domeniche (24 e 31 gennaio)  alle ore 18. I link e le istruzioni per biglietti e prenotazioni sono disponibili sul sito del Teatro Stabile, www.ilrossetti.it e al numero 040.3593511.

Prova anche

Omaggio al teatro di Claudio Misculin

Il 28 febbraio va in onda su Rai 3 il documentario “Io sono tu che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + tre =