fbpx

Cultura Spettacoli

Romeo and Juliet al TeatroVerdiTs

today19 Marzo 2023

Sfondo
share close
AD

Torna a Trieste il grande balletto con Romeo and Juliet nella produzione della SNG Opera in Balet Ljubljana. Uno dei grandi classici della danza novecentesca sarà protagonista da martedì 21 marzo al Teatro Verdi Trieste. A firmare questo secondo appuntamento del dittico che il teatro lirico ha dedicato alla storia d’amore più famosa del mondo – dopo I Capuleti e Montecchi di Bellini – è il veronese Renato Zanella, vero maestro europeo della danza, direttore artistico del corpo di ballo sloveno, firma di riferimento di Vienna negli anni d’oro

Dunque uno dei titoli più famosi ma anche più difficili del balletto internazionale, arriva a Trieste dopo una riflessione creativa durata decenni con una versione sontuosa, travolgente, tradizionale e contemporanea insieme, tecnicamente complessa ma al contempo libera. Il Romeo and Juliet di Zanella vuole emozionare  liberatosi da tutte quelle sovrastrutture d’antico che possono in qualche modo frenare il moto empatico voluto e fortissimamente cercato dalla coreografia.

Le scene di Alessandro Camera, scenografo di fama dall’opera alla prosa ed alla danza, sono eleganti e sensuali senza tempo e  si sposa perfettamente con l’immaginario di Zanella.

Il titolo manca a Trieste dal 2007, quando fu presentato nella storica interpretazione di Yuri Grigorovich, vera icona del grande balletto russo di San Pietroburgo.  Ritorna a sedici anni di distanza con un’altra firma d’eccellenza ma di ascendenza culturale assai diversa: italiana, eclettica, internazionale, europea. E giovane, come è giovane la compagnia di danza slovena che in realtà raccoglie ragazzi da tutt’Europa a partire proprio dall’Italia, dove la chiusura dei corpi di ballo combinata alla crescente popolarità della danza, crea grandi professionalità artistiche pronte per il mercato internazionale.

La bacchetta che guiderà l’Orchestra del Verdi in una delle partiture più complesse ed affascinanti del ‘900 sarà il belga Ayrton Desimpelaere, dal novembre 2022 nuovo direttore dell’Opera Nazionale e del Balletto di Slovenia a Lubiana, artista ampiamente stimato in Europa, perfetto per conciliare le esigenze d’ascolto di pagine che sono anche capisaldi sinfonici, con le altrettanto difficili necessità del palco.

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Punto Zero Caffè

Con Barbara Pernar
0%