Cultura Spettacoli

Sinfonica del Verdi: in arrivo Nikša Bareza e Kirill Troussov

today19 Settembre 2018

Sfondo
share close
AD

Sul palcoscenico del Teatro Verdi di Trieste, venerdì 21 settembre (alle ore 20.30) e sabato 22 settembre (alle ore 18.00), saliranno per il secondo appuntamento della Stagione Sinfonica, Nikša Bareza e Kirill Troussov. Il primo in qualità di direttore d’orchestra condurrà i professori d’Orchestra della Fondazione.  Il secondo come Violino solista suonerà con il suo Stradivari “Brodsky” del 1702, con il quale Adolph Brodsky eseguì a Vienna, il 4 dicembre 1881, la prima assoluta del Concerto per violino di Chajkovskij.

I due protagonisti si esibiranno nel Concerto in re magg. per violino e orchestra op. 35 di Pëtr Il’i? Chajkovskij. Seguirà, insieme agli artisti del Coro diretto da Francesca Tosi, il Daphnis et Chloé di Ravel, nella stesura originale per balletto, Symphonie Chorégraphique in tre quadri.

Sarà anche questa, dopo il successo di apertura di stagione, l’occasione per sentire dal vivo due grandi protagonisti contemporanei della musica classica. Il Maestro Nikša Bareza si è perfezionato a Salisburgo con Hermann Scherchen e Herbert von Karajan. Tra gli incarichi sostenuti, è stato Direttore ospite al Mariinsky Theatre di San Pietroburgo (1972-75), Direttore musicale dell’Opera di Zurigo (1978-81), Direttore principale dell’Orchestra Filarmonica di Graz (1981-90).  Ha diretto nei più importanti teatri lirici europei, fra cui la Staastoper di Vienna e di Amburgo, l’Opera di Oslo, i Teatri Nazionali di Monaco di Baviera e di Berlino. In Italia è salito sul podio dei più prestigiosi teatri nazionali tra cui la Scala di Milano,  San Carlo di Napoli, Regio di Parma, la Fenice di Venezia. È attualmente Direttore al Teatro Nazionale Croato di Zagabria.

Nato a San Pietroburgo, Kirill Troussov, classe 1982,  ha iniziato lo studio del violino al Conservatorio “Rimsky-Korsakov” di Mosca. Lo sviluppo della sua carriera artistica è stato accompagnato da mentori quali Igor Oistrakh, Herman Krebbers e Sir Yehudi Menuhin. Collabora con i più celebri direttori e con le più importanti orchestre del mondo, suonando nelle più famose sale e nei più prestigiosi festival: Philharmonie Berlin, Concertgebouw di Amsterdam, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Théâtre du Châtelet e Théâtre des Champs Elysées di Parigi, De Doelen di Rotterdam, NCPA di Pechino, Suntory Hall di Tokyo. Ha ricevuto il premio “Pro-Europa”, lo “Yamaha Prize”, il “Davidoff-Prize” e numerosi altri premi in competizioni internazionali.

http://www.teatroverdi-trieste.com/it/

 

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Articolo precedente

Cultura Spettacoli

Teatro Verdi: apertura impeccabile per la Stagione Sinfonica 2018

Due interpreti contemporanei d’eccellenza  della musica classica per due delle rinomate composizioni di Beethoven. L’israeliano Pinchas Steinberg, direttore d’orchestra, e il violinista Sergej Krylov hanno regalato al folto pubblico del Teatro Verdi un brillante inizio di stagione sinfonica. Il primo con una conduzione impeccabile e vibrante, il secondo con  l’altrettanto impeccabile bellezza del suo suono. Entrambi  hanno offerto un’interpretazione eccellente dei capolavori dell’800 di Beethoven. Il programma del primo dei sei concerti […]

today15 Settembre 2018

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

14 + nove =


Punto Zero Caffè

con Barbara Pernar
0%