ascolta live streaming 
Home / News / Siobhan Owen e Cùl Na Mara, Australia e Germania firmano i concerti della domenica

Siobhan Owen e Cùl Na Mara, Australia e Germania firmano i concerti della domenica

Domenica 21 giugno presso il Boschetto del Ferdinandeo di Trieste

A mezzanotte celebrazione del Solstizio d’Estate, matrimoni con rito celtico e tante attività.

Laboratori, stage, conferenze e rituali per la domenica del Solstizio d’Estate al Triskell, il Festival Internazionale di musica e cultura celtica dal 19 al 28 giugno al Boschetto del Ferdinandeo di Trieste, un intenso pomeriggio di attività e approfondimenti che culminerà con due interessanti novità musicali alla sera.

Continua il grande successo dei matrimoni con rito celtico che verranno celebrati per tutta la giornata, con Atanvarniee del Clan “Z” MacAjvar e Denise Cannas “Uttern” del clan Lough Gur. Chi volesse unirsi con questo antico e romantico rito può richiederlo all’info-point, si consiglia la prenotazione visto il numero di richieste.

Tante le attività dedicate ai bambini in questa domenica del Festival, si parte alle 11 fino alle 13 con i Carsic Highlands Games, giochi celtici per bambini dai 6 ai 13 anni, a cura del Clan “Z” MacAjvar, a prenotazione obbligatoria per organizzare le squadre. Stage gratuito di spada per bambini alle 11.30 a cura di Aes Torkoi. Alle 14.00 via libera alla manualità con il laboratorio gratuito del cuoio di un’ora e mezza per bambini dai 6 ai 13 anni per realizzare un bracciale con intreccio magico e alle 15.45 tutti a giocare con l’argilla per creare utensili in stile neolitico. Con Wolf e Nagga MacAjvar. Grandi e piccini potranno cimentarsi nel tiro con l’arco dalle 16.00 con l’Ass.Dil.Sport. Dragon Rouge con The Bulldogs Compagnia Arcieri Trieste, dove sarà anche possibile partecipare all’iniziativa “Una freccia per il Nepal”.

Anche gli adulti potranno esercitare la propria manualità con il laboratorio di smaltatura di un gioiello in rame con tecnica artigianale a forno, i Celti infatti usavano smaltare i gioielli già nel terzo secolo a.C. A cura di Zoltàn Kiss, maestro artigianale ungherese.

Numerosi e variegati nei contenuti gli approfondimenti culturali, alle 11.30 si parlerà de “Il pane degli antichi:storia degli ingredienti dell’epoca e dimostrazione delle tecniche di cottura” a cura di Mario Cathal del Clan del Toro al campo storico. Leggende e racconti bardici con Lady Honeyblood e il Cerchio delle Fiabe alle 17.00, a cura del Clan”Z”MacAjvar e alle 18.30 “La vita oltre la vita, la morte e il morire secondo la tradizione celtica e al giorno d’oggi” con Elys del Clan Lys.

Dall’Australia al Boschetto del Ferdinandeo di Trieste alle 21 sul palco del Triskell Siobhan Owen, cantante e arpista di origine gallese che incanterà il pubblico con la sua voce eterea e melodica conducendolo in un viaggio tra boschi e vallate di Scozia e Irlanda. Prima volta assoluta in Italia per l’artista australiana. Si ritorna in Europa alle 22.30 con i tedeschi Cùl Na Mara, i quattro festosi musicisti, attraverso una perfetta miscela di folk, rock e pop, spazieranno tra brani tradizionali ed arrangiamenti personali rendendo l’atmosfera decisamente euforica. Fondamentale caratteristica della band è la combinazione di strumenti tradizionali come la cornamusa delle Highland, la Uilleann Pipe, il flauto, la fisarmonica, il bouzouki ed il mandolino con strumenti moderni come chitarra, basso e batteria. L’uso combinato di questi strumenti genera un suono particolare, con il quale la band riesce facilmente a fondere tradizione e modernità.

La serata prosegue, dopo i concerti, con la celebrazione di Litha, il Solstizio d’Estate, a cura della sacerdotessa Denise Myriam Cannas del Clan Lough Gur con l’accompagnamento all’arpa di Siobhan Owen.

Chiude lo spettacolo di focogiocoleria di Vassago, quest’anno intitolato “Equilibri riflessi”.

Inoltre tende storiche, accampamenti, battaglie, dimostrazioni, divinazioni e rievocazioni di antichi rituali. Animazioni varie e giochi saranno proposti dai Clan presenti per tutta la durata del festival. Il tutto accompagnato dalla leggendaria cucina celtica, dalla favolosa birra irlandese e da un ricchissimo mercatino a tema con oltre trenta espositori.

Ogni pomeriggio, la possibilità di cimentarsi nel tiro con l’arco con l’Ass.Dil.Sport. Dragon Rouge, The Bulldogs Compagnia Arcieri Trieste, chi avrà piacere potrà dare un piccolo contributo alla popolazione del Nepal, vittima di un tremendo terremoto e in grande difficoltà, grazie all’iniziativa “Una freccia per il Nepal”. I fondi raccolti verranno consegnati al Consolato Onorario del Nepal di Roma

Ritorna anche l’acclamatissima “Lotteria Celtica”, anche quest’anno l’associazione Uther Pendragon ha messo in palio ben 10 premi. Dopo un viaggio in Irlanda di 7 giorni per due persone, anche un week-end a Dublino sempre per due, bottiglie di idromele, il cd autografati dei Fabula e dei Paddy Murphy e vari gadget. Perché non tentare la fortuna con soli 2 euro a sostegno della manifestazione vincendo un meraviglioso viaggio? Con la Lotteria Celtica si può! Il regolamento completo è visibile sul sito www.utherpendragon.it. Con i biglietti della lotteria il Triskell si autofinanzia, chi ama questa manifestazione ha l’opportunità di sostenerla con soli 2 euro, e con la possibilità di vincere meravigliosi premi.

Prova anche

Alpi Giulie, le montagne nate dal mare

I temi della 17A conferenza annuale dell’Unione Meteorologica del Friuli Venezia Giulia sono quest’anno dedicati …