fbpx

Cultura Spettacoli

Società dei Concerti: una stagione per tutti

today13 Ottobre 2022

Sfondo
share close
AD

La societa dei Concerti apre al pubblico e  avvia una stagione, la novantunesima, con ben quattordici appuntamenti.
Dopo l’ambizioso e stimolante Progetto Beethoven,  di quest’estate,  parte il 
21 novembre, alle 20.30, al Teatro Verdi di Trieste,  con il pianista russo Mikhail Pletnev, acclamato nelle più importanti sale concertistiche del mondo e oggi considerato uno dei musicisti più influenti del nostro tempo, cui spetta l’inaugurazione ufficiale del  cartellone.

È questa la prima assoluta novità di quest’anno dello storico sodalizio, tra i più longevi in Friuli Venezia Giulia che, come sempre, offre un calendario di proposte concertistiche di assoluto livello,  che si è impreziosita portando in regione nomi che brillano di fama internazionale e non esclude contaminazioni tra generi.

Tra i protagonisti dei concerti,  proposti sotto la direzione artistica del M° Marco Seco, anche Benedetto Lupo e Daniel Lozakovich, per la prima volta a Trieste, ma ospite delle sale più prestigiose, da Mosca a Vienna e Berlino. Il primo sara presente con un concerto speciale il 9 gennaio 2023 e con un programma che ricorda il primissimo concerto della Società dei Concerti Trieste eseguito da Carlo Zecchi nel gennaio del 1933, maestro di Lupo.

Il secondo suonerà a Trieste insieme al pianista russo Stanislav Soloviev il 28 gnovembre.A chiudere  il 2022 sarà il concerto del Quartetto Lyskamm (12 dicembre) che, dopo sette anni, ritorna ospite della Società dei Concerti come uno dei gruppi da camera più interessanti del nostro paese. Nel 2023 arriveranno, tra gli altri, l’ e Alessandro Carbonare Trio (il 16 gennaio) con uno dei clarinettisti più prestigiosi al mondo in un programma che abbraccia stili diversi con brani tra il repertorio classico e jazz, Giovanni Sollima (13 febbraio) straordinario  compositore e raffinato violoncellista con in un programma ricco di contaminazioni che spazia da Beethoven ai Deftones,  e Kolja Blacher Quintett ( 6 marzo) con lo storico primo violino dei Berliner Philarmoniker Kolja Blackr insieme ad alcuni strumentisti dei Berliner che proporranno anche uno  dei più grandi capolavori per questa formazione, il quintetto di Schumann.

La stagione si chiude con Filippo Gamba (22 e 23 maggio) e l’esecuzione integrale delle sonate di Beethoven che hanno impegnato il pianista a Trieste negli ultimi cinque anni. La prima serata si terrà al Teatro Verdi di Trieste con l’esecuzione delle opere 109, 110 e 111 mentre la seconda serata si terrà in Porto Vecchio, luogo in cui si pensa sia stato conservato per un certo periodo, durante il viaggio del compositore da Londra alla residenza viennese, il pianoforte con cui trascrisse alcune delle ultime sonate tra cui la sonata op.106 che sarà riproposta in questa occasione insieme ad una visita al Magazzino 18.

I soci della Società dei Concerti Trieste  mantengono l’accesso privilegiato per le attività speciali,  importanti scontistiche per i concerti fuori abbonamento e  una serie di servizi convenzionati con la Società.

Le  91^ Stagione  è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con il sostegno di Orologeria Bastiani rivenditore autorizzato Rolex, Farmacie Neri, BancaTer, della Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali e con il patrocinio del Comune di Trieste –

I soci del 2021/2022 possono rinnovare il tesseramento fino al 24 ottobre 2022. Dal 25 ottobre fino all’inizio della Stagione è possibile diventare nuovi soci della Società dei Concerti Trieste versando la quota associativa di soli 25 euro e l’acquisto dell’abbonamento. Promozioni per gli under 30

Il costo dei biglietti per i singoli concerti partono da € 5,00.

Per informazioni o appuntamenti: tel. +39 040 362408, [email protected].

Scritto da: Monica Ferri

Rate it

Punto Zero Caffè

Con Barbara Pernar
0%