ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / "Solo per i miei occhi" il nuovo libro di Igor Damilano e Cinzia Lacalamita

"Solo per i miei occhi" il nuovo libro di Igor Damilano e Cinzia Lacalamita

Venerdì 13 giugno alle 18.oo alla libreria Feltrinelli di Trieste, Igor Damilano e Cinzia Lacalamita, gli autori del libro intervista a Margherita Hack “La stella infinita. L’ultima intervista”, presentano, a un solo anno di distanza, il loro nuovo romanzo  “Solo per i miei occhi”. Una storia erotica, ma soprattutto sentimentale, scritta utilizzando un linguaggio semplice, immediato che cattura e coinvolge il lettore, quello femminile quanto quello maschile. Una storia particolare, un racconto avvincente, due personaggi completamente diversi, spesso complementari, con i quali è impossibile non identificarsi. La storia di un rapporto tra un uomo e una donna, un rapporto singolare che contiene tutte le contraddizioni, le piccole incomprensioni, i diversi punti di vista tipici del rapporto uomo-donna, ma anche quell’affetto e quella tenerezza che caratterizzano il rapporto di coppia.

Dopo un vivace anteprima mercoledì sera su Radio Punto Zero, saranno gli stessi autori a svelare, venerdì 13, le dinamiche della storia dei due protagonisti del romanzo, un romanzo scritto a quattro mani, a spiegarne la genesi e gli sviluppi futuri, intervistati ( e pungolati) da Giulia Basso, giornalista del Piccolo, e nuovamente da Barbara Pernar,  alla libreria Feltrinelli, in via Mazzini 39.

Gli autori negli studi di Radio Punto Zero ospiti di Barbara e Matteo

Un secondo, il tempo di un click: la provocazione di uno sconosciuto. Andrebbe eliminato, cancellato, allontanato, perché è pericoloso, perché è un voyeur. E invece, lei lo vuole: subito, sempre e per sempre, perché da subito ama persino il suo nome, quelle quattro lettere entratele sotto pelle prima ancora di averlo sfiorato. Un secondo per scoprirsi. Tre giorni per osservarsi e poi… “Levati la maglietta”… “Mi levo tutto”: passione. Un romanzo scritto a quattro mani o un racconto autobiografico dei due autori?

Solo per i miei occhi: due penne che si fondono in un unico pensiero, come i corpi dei protagonisti. Un crescendo di sensazioni che odorano di pelle, di emozioni che si chiamano amore per lei e gioco per lui, sino ad oltrepassare ogni limite e non capire più chi è che cerca chi, sino ad arrivare a un punto fermo. Stop. Per poi ricominciare: punto e accapo. Ma per andare dove? Sarà il destino a scegliere per loro, a strappare ad entrambi qualsiasi forma di potere decisionale… sino a quando tutto tornerà sereno, come tanti e tanti anni fa.

 

 

 

 

Prova anche

Puntozero Caffe podcast del 18 luglio

Si apre con il profumo del caffè, l’attualità, gli eventi e la musica e vi …