ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / TARTINI: DOPPIO APPUNTAMENTO CON LA VIOLINISTA POLACCA DOROTA JASINSKA

TARTINI: DOPPIO APPUNTAMENTO CON LA VIOLINISTA POLACCA DOROTA JASINSKA

 

MUSICA, TRIESTE: DOPPIO APPUNTAMENTO CON LA VIOLINISTA POLACCA DOROTA JASINSKA

con un suggestivo concerto su musiche di Luigi Nono, assieme a Ivan Penov, sarà protagonista venerdì 5 febbraio del secondo appuntamento del nuovo cartellone dei Concerti del Conservatorio (Sala Tartini, ore 20.30), per una serata promossa in collaborazione con Chamber Music Trieste
e giovedì 4 febbraio alle ore 18, suonerà assieme alla cellista turca Ilsu Guresci nella Sala Convegni della Lega Navale, in un programma dedicato a Sonate per violino e basso continuo di Tartini, Vivaldi e Marcello.

Entrambi i concerti sono proposti con ingresso libero

GIOVEDÌ 4 FEBBRAIO 2016 – ORE 18 SALA CONVEGNI LEGA NAVALE TS (MOLO FRATELLI BANDIERA)

DUO JASINSKA – GURESCI Dorota Jasinska violino Ilsu Guresci violoncello 3 Sonate per violino e basso continuo

Musiche di Antonio Vivaldi (Sonata op.2 n.3 RV 14 in re minore), Giuseppe Tartini (Sonata ”Didone abbandonata” op.1 n.10 in sol minore ) e Benedetto Marcello (Sonata op.2 n.10 in la minore) nella Sala conferenze della Lega Navale, trasformata per l’occasione in sala da concerto: si apre così una nuova stagione degli appuntamenti dedicati all’arte e alla cultura promossa in collaborazione con l’Associazione Chamber Music di Trieste, In programma una serata di grande intensità emotiva con due artiste straniere di talento, unite alla città di Trieste da un consolidato legame professionale ed affettivo.

Nata a Koszalin, in Polonia, Dorota Jasinska ha iniziato a studiare il violino a 7 anni, prima all’Accademia Statale di Musica “I.J. Paderewski“ di Poznan, sotto la guida di Janusz Purzycki, e poi dal 2009 al 2011 al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste nella classe di Giorgio Selvaggio, laureandosi al Biennio Specialistico di II livello ad indirizzo interpretativo con il massimo dei voti. Durante gli studi in Italia ha rappresentato il Conservatorio di Trieste in numerosi concerti nella Regione Friuli Venezia Giulia, a Milano (Premio Nazionale delle Arti), a Verona e Ferrara, con un repertorio cameristico con pianoforte preparato nella classe di Musica da camera di Fedra Florit. Ha partecipato a master class in Polonia, Germania, Italia ed Estonia, tenute da Michal Grabarczyk e Massimo Quarta, due violinisti premiati al prestigioso Concorso “N. Paganini” di Genova. Nel 2011 ha ricevuto una borsa di studio inserita nel Progetto Leonardo per perfezionarsi all’Accademia di Musica di Tallinn, in Estonia, con il noto violinista russo Alexandr Fischer. Nel 2013 ha vinto la prestigiosa borsa di studio del Maresciallo della Pomerania Occidentale per realizzare un ciclo dei concerti cameristici costituiti principalmente da musica italiana. È docente di violino e musica da camera nella Scuola Statale di Musica “T.Szeligowski” di Stettino in Polonia. Inoltre collabora col Teatro lirico di Stettino. Svolge attività concertistica in diverse formazioni cameristiche, dal duo al quintetto, tenendo vari concerti in Polonia, Germania e recentemente anche in Cina.

Nata nel 1992 a Bursa, in Turchia, Ilsu Guresci ha iniziato lo studio del violoncello a 12 anni, con Ozgur Elgun al Conservatorio di Bursa. Nel 2007 si è traferita al Conservatorio Statale Università Hacettepe di Ankara, dove ha studiato con Nuray Esen e Kerem Aykal. Nell’anno accademico 2012-2013 ha studiato con Pietro Serafin al Conservatorio di Trieste, come studentessa Erasmus. Ha partecipato all’ “Edirne International Chamber Music Competition” nel 2011 e al Concorso Lilian Caraian di Trieste (nel 2013). In entrambi i Concorsi ha ottenuto la “Menzione d’Onore”. Si è perfezionata alle master class di Christoph Richter, Henry Varema, Maria Kliegel e Silvia Chiesa. Ha anche collaborato con numerose orchestre, tra cui la “Greek-Turkish Youth Orchestra”, la “Ankara Youth Symphony Orchestra”, la “Hacettepe Academic Symphony Orchestra”, la “Bilkent Youth Symphony Orchestra”, la “Turkish National Youth Orchestra”, l’ “Orchestra Giovanile di San Giusto” ed ha tenuto molti concerti in vari Paesi, tra cui Turchia, Francia, Grecia, Russia, Austria, Italia e Slovenia; ha inoltre partecipato al “International Youth Orchestras Festival” in Francia. Nel 2014 si è diplomata presso il Conservatorio Università Hacettepe di Ankara, conseguendo la “Menzione d’Onore”. Sta proseguendo gli studi del Biennio Interpretativo presso il Conservatorio Tartini di Trieste nella classe di Pietro Serafin ed attualmente è membro del Quartetto Chagall.

VENERDÌ 5 FEBBRAIO 2016 – ORE 20.30 SALA TARTINI CONSERVATORIO TARTINI (VIA GHEGA 12)

“Omaggio a Luigi Nono” Dorota Jasinska – Violino Ivan Penov – Videocomposizione

Luigi Nono: La lontananza nostalgica utopica futura. Madrigale per più “caminantes” con Gidon Kremer, per violino solo e 8 nastri magnetici (1988)

 

E’ dedicato a Luigi Nono il secondo concerto, in cartellone venerdì 5 febbraio, proposto in collaborazione con Associazione Chamber Music: la produzione è frutto della collaborazione fra la violinista polacca Dorota Jasinska e il compositore e artista audiovisivo Ivan Penov. Il Duo Jasinska–Penov ha esordito per la prima volta in un concerto al Museo Nazionale di Stettino, realizzando il brano di Luigi Nono “La lontananza nostalgica utopica futura” per violino solo e 8 nastri magnetici, che sarà eseguita venerdì sera a Trieste.

 

Dorota Jasinska Nata a Koszalin (Polonia), ha iniziato lo studio del violino a sette anni studiando all’Accademia Statale di Musica “I. J. Paderewski“ di Poznan, sotto la guida di Janusz Purzycki. Nel 2009 si è iscritta al Biennio Specialistico Interpretativo presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste nella classe di Giorgio Selvaggio, ottenendo il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti. Durante gli studi in Italia ha collaborato con la pianista giapponese Hiromi Arai, nell’ambito del corso di Musica da camera di Fedra Florit, rappresentando il Conservatorio di Trieste in numerosi concerti nella Regione Friuli Venezia Giulia, a Milano (Premio Nazionale delle Arti), Verona e Ferrara. Dorota Jasinska ha partecipato a numerose master classes in Polonia, Germania, Italia ed Estonia, alcune tenute da Michal Grabarczyk e Massimo Quarta, violinisti premiati al prestigioso Concorso Internazionale “N. Paganini” di Genova. Nel 2011 ha ricevuto una borsa di studio nell’ambito del “Progetto Leonardo” dell’Unione Europea, perfezionandosi all’Accademia di Musica di Tallinn (Estonia) nella classe del noto violinista russo Alexandr Fischer.

Svolge attività concertistica in diverse formazioni cameristiche, dal duo al quintetto, tenendo numerosi concerti in Polonia, Germania e recentemente anche in Cina. Ha vinto una prestigiosa borsa di studio della regione Pomerania Occidentale, che le ha permesso inoltre di effettuare un ciclo di concerti cameristici dedicati ai compositori italiani. È docente di Violino e di Musica da camera alla Scuola Statale di Musica “T. Szeligowski” di Stettino (Polonia), collaborando inoltre col Teatro lirico della stessa città.

Si dedica in modo particolare allo studio ed all’interpretazione del repertorio del XX secolo. Al Conservatorio di Trieste ha iniziato una originale cooperazione artistica con il compositore macedone Ivan Penov, premiato in numerosi concorsi internazionali in Italia, Slovenia, Germania, Spagna, Brasile,Belgio e Stati Uniti. Il Duo Jasinska–Penov ha esordito per la prima volta in un concerto al Museo Nazionale di Stettino, realizzando il brano di Luigi Nono “La lontananza nostalgica utopica futura” per violino solo e 8 nastri magnetici.

Ivan Penov Nato in Macedonia nel 1985, è un compositore ed artista audiovisivo. La sua produzione si concentra sulla video-composizione ed il rapporto tra suono e immagine in movimento, esplorando logiche compositive comuni.

Le sue composizioni sono state eseguite all’ICMC (International Computer Music Conference), Festival Synthése (Bourges), Synchresis (Valencia), IRZU (Ljubljana), STEIM (Amsterdam), EMUFest (Roma), Mittelfest (Cividale del Friuli), KcEMA (Kansas City), Logos (Ghent), Sonorities (Belfast), Musiques et Recherches (Bruxelles), GLEAM (Glasgow), NYCEMF (New York), Muziekhuis (Utrecht), Estonian Music Days (Tallinn), UVM (Brasilia) ecc.

Ilsu Guresci 2 Concerto n. 2 - 5 febbraio - Foto Jasinska - Penov (n.1)Dorota Jasinska (Large)

Prova anche

Tamara Obrovac Quartet arriva a Trieste in concerto

Il prossimo 21 agosto, con inizio alle ore 21.00, nel Bastione Rotondo del Castello di …

Un commento

  1. Grazie per aver condiviso i tuoi pensieri. Apprezzo veramente i tuoi sforzi e sto aspettando le tue prossime scritture
    grazie ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 8 =