ascolta live streaming 
Home / News / Cultura Spettacoli / Trieste a Teatro: un tuffo nel passato per cent'anni di storia

Trieste a Teatro: un tuffo nel passato per cent'anni di storia

Un tuffo nel passato storico culturale di Trieste. Prende il via sabato  pomeriggio Trieste Teatro 1913,  ideale contenitore per una serie di approfondimenti sulla vita teatrale (e non solo) della Trieste alla vigilia della Grande Guerra. La   rassegna, realizzata dal Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” per mettere in mostra la città in vista delle celebrazioni per il centenario della grande guerra, si apre con  un tuffo nelle atmosfere musicali di quegli anni. Alle 18 al Teatro Verdi di Trieste si tiene infatti  il concerto di apertura (ingresso libero)  con programma in cui figurano brani sinfonici e  corali particolarmente popolari e amati dal pubblico  e tratti da capolavori. Dal  Nabucco di Verdi,  a  La Gioconda di Ponchielli  e Tristan und Isolde di Wagner. Il concerto è affidato alla direzione del M° Alvise Casellati che ha un’esperienza direttoriale internazionale maturata con la frequentazione di prestigiose compagini orchestrali in Italia e all’estero ed e’ attivo in varie associazioni per la promozione della cultura italiana negli Stati Uniti. Casellati dirigerà orchestra e coro della Fondazione lirica triestina.

Alle 19.30 taglio del nastro al Palazzo Gopcevich,  di via Rossini 4, dove rivivrà  sino al 13 ottobre una città la Trieste che fu,  animata da una vita teatrale impressionante per quantità, qualità e varietà. Veri cardini della vita sociale e culturale cittadina erano allora il “Verdi” e il “Rossetti”, il “Fenice” e l’“Eden”, la Società Filarmonico Drammatica presso il Ridotto del Teatro Verdi, il Teatro Sloveno all’interno dell’Hotel Balkan e lo Schiller Verein nella sua sede di Palazzo Stratti inanellano una lunga catena di opere e concerti, spettacoli di prosa, di varietà e di circo, nonché di proiezioni cinematografiche.  Erano gli anni del fermento culturale in ogni ambito, che posero Trieste al centro di un’avanguardia culturale. Veri e propri approfondimenti culturali dedicati a quegli anni  poi verranno proposti in occasione della tradizionale spazio estivo “Musei di sera”.

Il biglietto d’ingresso gratuito per il concerto inaugurale al Teatro Verdi può essere ritirato alla Biglietteria del Teatro fino a sabato 6 luglio con orario 9-16 e anche a partire da  un’ora prima dell’inizio del concerto.

 

Trieste, 3 luglio 2013

 

Prova anche

Teatro Verdi: arriva “L’ Elisir” tra Donizetti e Botero

Si annuncia di carattere  “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti quinto titolo in cartellone per la …