fbpx

News

“Note di donne degne di nota”: Trieste festeggia la donna in musica

today4 Marzo 2024

Sfondo
share close
AD

Si è aperta la settimana che ci porta verso la Giornata Internazionale della Donna 2024. Spesso costrette ad affrontare restrizioni culturali e sociali, emarginate dalla scena attiva e private dell’opportunità di esprimere il proprio talento, le donne sono state a lungo tenute ai margini della musica classica, in veste di interpreti ma anche e soprattutto di compositrici. 

 

Ambienti privati, salotti familiari e talvolta le corti più illuminate erano le uniche sedi in cui e donne potevano ritagliare qualche spazio per le proprie esibizioni, alle più audaci che si avventuravano sul terreno della scrittura musicale venivano spesso costrette a firmare le loro partiture con il nome di un congiunto. 

 

Alcune compositrici, tuttavia, sfidando il pregiudizio e le convenzioni sociali, sono riuscite a portare avanti la loro ispirazione musicale, ed è a loro che Chamber Music dedica il concerto di scena mercoledì 6 marzo al Teatro Miela di Trieste con sipario alle 20.30, nell’ambito della Stagione cameristica Cromatismi 3.0 dell’Associazione Chamber Music Trieste e della rassegna “Protagoniste al Miela”. “Note di Donne degne di nota” sarà il filo rosso della serata, che vede protagonista il Duo Pianistico Paola Biondi – Debora Brunialti, due grandi interpreti che si sono perfezionate con nomi come Katia Labèque, Maureen Jones e come il noto pianista del Trio di Trieste, Dario De Rosa. 

 

In questa intervista ci racconta di più sul ruolo della donna nella musica classica e su questo appuntamento il direttore artistico dell’Associazione Chamber Music Trieste Fedra Florit.

Il programma

Note di Donne degne di nota è anche il nome del progetto che Biondi e Brunialti hanno da tempo varato in collaborazione con gli Amici della Musica di Palermo, proprio per la diffusione e valorizzazione di compositrici donne. La versatilità del Duo è testimoniata anche dalla varietà delle collaborazioni, alcune molto prestigiose come quelle in ambito jazzistico, dove sono interpreti di Stefano Bollani e Uri Caine. 

 

Nella serata del 6 marzo a Trieste, nella camera acustica predisposta al Teatro Miela da SuonoVivo, il programma si aprirà con Amy Beach e Summer Dreams op.47, e che prosegue con Clara Schumann (Marcia in mi bem. Magg.), Cécile Chaminade (Six Pièces Romantiques op.55), Fanny Mendelssohn  (Da Tre brani per pianoforte a 4 mani), Barbara Giuranna (Improvviso) e si chiuderà con Germaine Tailleferre (Suite Burlesque) e Mel Bonis, da “Six Valses Caprice op.87” Valses n.1 e n.2, Les Gitanos. Nel corso della serata è prevista l’introduzione ai brani in programma di un’altra voce al femminile, la musicologa Anna Maria Sollima

Info e biglietti

I biglietti sono disponibili presso TicketPoint Trieste e online, maggiori informazioni su acmtrioditrieste.it

 

La Stagione 2024 dell’Associazione Chamber Music è sostenuta dal MIC – Ministero della Cultura con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Banca Mediolanum, Suono Vivo – Padova e Zoogami.

Scritto da: Maria

Rate it

0%