ascolta live streaming 
Home / News / 101 Eventi / Trieste Mini Maker Faire 2019

Trieste Mini Maker Faire 2019

Scienza, tecnologia, innovazione e… tanto divertimento! Sono già aperte le call per partecipare come pubblico o per proporre i propri contributi per questi due diversi appuntamenti organizzati dal Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” (ICTP) di Miramare, con la collaborazione di ProESOF e al Comune di Trieste, nel suo campus all’aperto. Aspettando ESOF2020 i due eventi promettono di portare studenti e studentesse, insegnanti, appassionati e semplici curiosi in un entusiasmante viaggio nella ricerca e nelle sue applicazioni più stupefacenti. Si inizierà la mattina del 24 maggio con il Science Picnic dal titolo “Un Giorno con Leonardo”: nel programma incontri con scienziati, esperimenti, laboratori didattici per le scuole. Sabato 25 e domenica 26 maggio arriverà invece la Mini Maker Faire, la fiera della creatività tecnologica con centinaia di inventori da diversi Paesi europei.

Ad aprire il calendario degli eventi il 24 Maggio Science Picnic “Un Giorno con Leonardo”, un evento pubblico che, grazie a uno stile informale e divertente, vuole promuovere l’insegnamento della scienza attraverso dimostrazioni e attività all’aperto. Obiettivo della manifestazione è quello di avvicinare i giovani al lato creativo della scienza, di appassionarli a questo mondo affascinante e, perché no, di incuriosirli verso un possibile futuro professionale in quest’ambito. L’evento ospiterà esperimenti interattivi, spettacoli, incontri con divulgatori e scienziati su diversi argomenti ma anche laboratori didattici e creativi. L’iniziativa, totalmente gratuita, è rivolta soprattutto a studenti e insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, delle aree limitrofe e dei Paesi circostanti.

Il Science Picnic si svolgerà all’interno del campus scientifico del Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” di Miramare, a Trieste, con apertura al pubblico dalle ore 9:00 alle 14:00 di venerdì 24 maggio 2019. Il programma dettagliato della giornata e? in fase di definizione e sara? pubblicato a breve sul sito ufficiale. Le prenotazioni delle attività da parte dei docenti e delle scuole sarà gestita da ESOF e Immaginario Scientifico, che saranno partner operativi dell’iniziativa.

L’evento, che gode della collaborazione di ProESOF “Towards Trieste 2020 Euroscience Open Forum” e del sostegno del Comune di Trieste, si svolge in collaborazione con numerosi partner, tra cui le principali istituzioni dedicate alla scienza e alla divulgazione scientifica facenti parte del Sistema Trieste.

A questo proposito si invitano docenti, ricercatori, studiosi, divulgatori e semplici appassionati di scienza a contattare quanto prima l’organizzazione (email: [email protected]t telefono: +39 040 2240317) per partecipare attivamente a questo evento. L’organizzazione, infatti, è aperta a ogni collaborazione e proposta di attività nello spirito dell’evento. Un comitato scientifico sarà incaricato di valutare le varie proposte per l’inserimento nel programma definitivo.

Evento ormai molto atteso dal pubblico triestino e non solo, la Trieste Mini Maker Faire torna sabato 25 e domenica 26 maggio 2019. A ingresso gratuito, è rivolto a un pubblico di tutte le età. La due giorni nel campus di Miramare dell’ICTP rappresenta la sesta edizione regionale di un format internazionale di fiera popolare della tecnologia, della creatività, dell’innovazione e della scienza. A partecipare saranno oltre 300 “maker”, cioè inventori, creativi, artigiani digitali e appassionati del “fare”, invitati a esporre i loro progetti e i loro prototipi originali in modalità interattiva e altamente coinvolgente per il pubblico, con numerosi workshop e laboratori tecnici gratuiti per tutti.

Trieste può vantarsi di essere stata la prima citta? italiana a ospitare una “Mini Maker Faire” in un’avventura iniziata nel maggio del 2014. Tutte le precedenti edizioni dell’evento hanno visto una folta partecipazione di un pubblico di entusiasti di ogni età, giunti da tutta la regione e in gran numero anche da oltre confine. Le stime dell’afflusso totale di visitatori durante i weekend del 2016 e 2017 hanno indicato il superamento delle 15 mila unità. Ottimo è stato il successo anche dell’edizione “estiva” di luglio 2018.

Come già avvenuto in passato, il Comune di Trieste è partner nell’organizzazione dell’evento, che diffonde e promuove il nome della citta? a livello internazionale attraverso la rete di MAKE magazine e dei Fablab. La maggioranza dei maker espositori viene dalle quattro province di Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone ma alle passate edizioni hanno preso parte anche espositori dalla Slovenia, Croazia e altri Stati europei. Questa sesta edizione vedrà l’appuntamento ritornare a fine maggio e sarà un banco di prova per l’edizione di fine giugno 2020 che perderà l’aggettivo “mini” nel titolo e farà parte della serie di manifestazioni di divulgazione scientifica del festival “Science in The City” nell’ambito di ESOF – Trieste Citta? Europea della Scienza. L’evento di quest’anno gode della collaborazione di ProESOF “Towards Trieste 2020 Euroscience Open Forum”.

Sul sito ufficiale potrete trovare anche tutte le informazioni per la partecipazione di maker e pubblico e le relazioni delle edizioni precedenti. Si invitano pertanto makers, inventori, scienziati, artigiani, artisti e altri creativi appassionati ed entusiasti residenti nel Triveneto, nelle regioni e nazioni vicine e anche lontane a venire a esporre e a mostrare i loro progetti. La “Call for Maker” è già stata aperta sul sito trieste.makerfaire.com

Ai microfoni di Radio Punto Zero ad approfondire tutti gli aspetti dell’evento con Carlo Fonda e Gaia:

Prova anche

Mercatino delle pulci e dei giocattoli usati da Atrio a Villach

Al centro commerciale Atrio di Villach, il più grande della Carinzia, a pochi chilometri da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + diciotto =