ascolta live streaming 
Home / News / Trieste – Opicina Historic

Trieste – Opicina Historic

Dopo il successo ottenuto dalla Trieste-Opicina Historic nel 2012, testimoniato da un record di partecipazioni in controtendenza con la maggioranza delle manifestazioni italiane similari, il Club dei Venti all’Ora ha studiato per quest’anno un’edizione ancora più coinvolgente della sua manifestazione di punta.
Venerdì sera 18 ottobre, dopo le verifiche sportive e la visita alla Mostra sul Motorismo Triestino allestita nei locali della Stazione Idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste, si inizierà con una spettacolare prova notturna ad inseguimento ed ad eliminazione diretta che, per favorire chi intende partecipare a solo due giorni di gara, godrà di una classifica a parte.
Subito dopo la prova, con podio e premiazione direttamente sul posto, l’atteso buffet di benvenuto nel Magazzino 26, di recente restaurato.
Sabato mattina 19, dopo la sessione supplementare delle verifiche tecniche per gli equipaggi impossibilitati ad essere presenti al venerdì, la partenza ufficiale della manifestazione da Porto Vecchio. La giornata del sabato sarà dedicata alla regolarità classica sul percorso da Trieste ad Abbazia (HR) e ritorno.
Circa 50 prove cronometrate su affascinanti strade poco battute e soprattutto sullo storico Circuito di Abbazia, già dal 1939 considerato il Gran Premio di Monaco dell’Adriatico per i pittoreschi scorci che offriva.
La prima edizione fu infatti vinta da Gigi Villoresi su Maserati, a testimonianza del fatto che sono richieste particolari doti di fegato per vincere ad Abbazia.
Quando Abbazia divenne poi jugoslava, il circuito ospitò principalmente gare nazionali per motociclette, per diventare internazionale dal 1950 con la disputa del Nagrada Jadrana (Premio dell’Adriatico) prima e del Velika
Nagrada Jadrana (Gran Premio dell’Adriatico) dal 1960. Dal 1962 divenne parte del motomondiale e dal 1972 modificò il suo nome in Gran Premio di Jugoslavia.
Tra il 1964 ed il 1968 il circuito ospitò anche numerose gare di Formula 3.
Per la sua pericolosità, venne dismesso dopo la tragica edizione del 1977 quando Ulrich Graf e Giovanni Ziggiotto perirono durante la competizione.
Subito dopo le prove sul Circuito di Abbazia, il pranzo nella splendida cornice dell’Hotel (???) situato all’interno del Park Angiolina, poi il ritorno a Trieste con altre prove cronometrate, in particolare sulle strade della gara di velocità in salita Abbazia-Montemaggiore.
La domenica 20, seguendo la formula di successo del 2012, sarà invece integralmente dedicata al Drive-it-day, che ha fatto riscoprire il piacere della guida sfidante e sicura anche agli equipaggi che di competizione non volevano sentir parlare.
Un giusto mix tra precisione, abilità e sensibilità per il proprio mezzo farà passare velocemente divertendosi la mattinata.
La partenza sarà quest’anno dalla Piazza Sant’Antonio Nuovo di Trieste, alla fine del suggestivo Canale del Ponterosso.
Il succoso menù della manifestazione sarà così composto:
– no-potato-sack © sulla Salita al Cacciatore,
– flying pit-stop © in via Alfonso Valerio,
– Trieste-Opicina Historic ©, a media sul tracciato della gara in salita Trieste – opicina
– flying-stop © a Monfalcone (quest’anno doppio: su asciutto e su bagnato, tempo permettendo)
– flying-goal © a Cividale del Friuli, originale e nuova prova a tempo auto-imposto.
All’arrivo brunch, classifiche, premiazioni e premiazione del primo
AACC, il Challenge internazionale Italia/Austria/ Slovenia Alpe Adria
Classic del quale la Trieste – Opicina Historic fa parte e che si conclude appunto con questa terza ed ultima prova.
Anche quest’anno, sia per il sabato che per la domenica, è stato studiato un programma esclusivamente turistico per coloro che preferiscono non avere niente a che fare con i cronometri.
Sarà possibile partecipare al solo sabato, alla sola domenica, o ad entrambe le giornate della manifestazione. Ci saranno pertanto le premiazioni per la regolarità classica del sabato, del Trofeo Mario Marchi della domenica e,
chiaramente solo per coloro che avranno partecipato ad entrambe le
giornate, per la classifica generale.
PROGRAMMA
Venerdì 18 ottobre 2013
Ore 14:00-18:00 Verifiche sportive presso il Museo della Centrale Idrodinamica del Porto
Vecchi di Trieste
Ore 16:00 Inaugurazione e visita della Mostra del Motorismo Triestino
Ore 18:00 Prologo in notturna ad inseguimento ed eliminazione diretta e premiazione “sul
campo” (non valido per la classifica generale)
Ore 20:30 Cena di benvenuto al Magazzino 26
Sabato 19 ottobre 2013
Ore 7:30-9:30 Verifiche sportive – sessione supplementare
Ore 10:00 Partenza del primo concorrente dal Porto Vecchio di Trieste
Prove di regolarità classica lungo il percorso attraverso la Slovenia e la Croazia
Ore 12:00 Circuito di Abbazia
Ore 13:00 Pranzo
Ore 14:30 Ripartenza prima vettura
Prove di regolarità classica sulla Abbazia-Montemaggiore e sul percorso verso Trieste
Ore 16:00 Prove di regolarità Wartsila
Ore 16:45 Arrivo prima vettura a Trieste – Piazza Ponterosso
Serata libera
Domenica 20 ottobre 2013
Ore 9:00 Partenza del primo concorrente da Piazza Sant’Antonio di Trieste
Drive-It- Day con prove speciali a Trieste, Monfalcone, Cividale del Friuli
Ore 9:15 – Viale al Cacciatore No Potato Sack
Ore 9:45 – Via Alfonso Valerio Pit Stop
Ore 10:00 – Strada Nuova per Opicina – Trieste Opicina Historic
Ore 10:45 – Monfalcone Via Cosulich Flying Stop
Ore 11:15 – Degustazione (località da definirsi)
Ore 11:45 – Cividale del Friuli Via dello Sport Flying Goal
Ore 12:00 – Cividale del Friuli Piazza delle Donne – Arrivo prima vettura
Ore 13:30 Pubblicazione delle classifiche, premiazione e buffet finale
Ore 14:30 Premiazione dell’Alpe Adria Classic Challenge 2013 e presentazione AACC  2014.

Prova anche

Dimentica l’auto e sali a bordo del Wine Bus

#SaveTheDate! Sabato 3 novembre non perdete un nuovo appuntamento con il Wine Bus, un viaggio per …