Home / News / Cultura Spettacoli / Una nota in più per i giovani

Una nota in più per i giovani

Due cicli mirati di didattica a distanza  per i giovani. Un percorso educativo multidisciplinare volto a favorire la crescita culturale dei giovani e dei giovanissimi, promosso dalla Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, in collaborazione e con il contributo dell’Assessorato ai Giovani e dell’Assessorato alla Scuola ed all’Educazione del Comune di Trieste.

L’attuale situazione sanitaria che ha determinato l’interruzione di tutte le attività rivolte al pubblico del Teatro Verdi e le innovazioni didattiche e tecnologiche introdotte in questi mesi in tutte le scuole di ogni ordine e grado per garantire il proseguimento delle attività scolastiche, consentono la straordinaria possibilità di intraprendere un percorso innovativo di didattica a distanza.

Senza che ciò intenda mai sostituire le attività musicali di spettacolo dal vivo, il Teatro Verdi di Trieste  riprende le attività per i giovani aggiungendo “una nota in più” alle precedenti attività per i giovani. E lo fa attraverso un progetto sperimentale che si articola in due cicli. Il primo ciclo,  diretto alle scuole primarie e secondarie, avrà come programma l’esecuzione della famosissima favola musicale di Sergej Prokofiev per voce narrante e orchestra Pierino e il lupo secondo Arturo Brachetti che sarà la voce narrante mentre  la direzione d’orchestra sarà affidata al M° Yuki Yamasaki.

Il secondo ciclo è rivolto a rivolto ai giovani di fascia più adulta accreditati al Progetto Area Giovani del Comune di Trieste (PAG) e avrà come programma l’esecuzione del Quarto movimento della celeberrima Nona Sinfonia per soli, coro e orchestra di Ludwig van Beethoven, portatrice di un messaggio di rinascita e speranza  particolarmente adatto in questo difficile momento. L’esecuzione del Quarto movimento con il finale sull’ode An die Freude (Alla gioia) di Friedrich Schiller della Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, di cui ricorrono quest’anno i 250 anni dalla nascita, sarà commentata e diretta dal M° Francesca Tosi.

Entrambi i concerti saranno eseguiti dall’Orchestra della Fondazione Teatro Verdi e nel secondo concerto sarà protagonista il Coro del Teatro Verdi assieme ai solisti Nina Muho (soprano), Rinako Hara (mezzosoprano), Zi Zhao Guo (tenore), Ernesto Petti (baritono).

Le fasi di realizzazione prevedono trasmissioni in streaming delle prove dell’orchestra, del coro, dei solisti per lezioni di didattica a distanza e la successiva trasmissione martedì 8 dicembre 2020 ore 18.30, Pierino e il Lupo secondo Arturo Brachetti; martedì 22 dicembre 2020 ore 21, Nona Sinfonia di L. van Beethoven – Quarto movimento dell’esecuzione dei concerti da parte dell’emittente Telequattro, a cui i ragazzi saranno chiamati ad assistere.  La prima fase riveste particolare importanza didattica: la Fondazione permette il collegamento streaming nel corso di alcune prove di studio dell’orchestra, del coro e dei solisti e i ragazzi quindi assisteranno al “dietro le quinte” di un concerto, e sotto la guida degli insegnanti, comprendere l’importanza dell’impegno e del lavoro di squadra per raggiungere un risultato ottimale.

Nella seconda fase i ragazzi sono invitati ad assistere, a distanza, alle esecuzioni dei concerti trasmessi dall’ emittente televisiva Telequattro: martedì 8 dicembre 2020 ore 18.30, Pierino e il Lupo secondo Arturo Brachetti; martedì 22 dicembre 2020 ore 21, Nona Sinfonia di L. van Beethoven – Quarto movimento.

Infine le registrazioni fornite dal Teatro Verdi, due DVD che corredati da documenti di approfondimento e guida all’ascolto, potranno costituire degli strumenti didattici per gli insegnati e gli educatori.

Per riascoltare la puntata di Teatralmente:

Prova anche

Barcolana53 presentato il caledario degli eventi dall’1 al 10 ottobre

La grande festa del mare di Trieste è stata presentata ieri alla  presenza del Presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + dodici =