fbpx

News

We Food, in FVG si aprono le porte delle Fabbriche del Gusto

today26 Ottobre 2023

Sfondo
share close
AD

Appuntamento il 28 e 29 ottobre

Cantine, prosciuttifici, distillerie, caseifici, acetaie e non solo. Arriva l’edizione autunnale di WeFood, la manifestazione che punta i riflettori sulle eccellenze enogastronomiche italiane. Nel week-end del 28 e 29 ottobre si tornerà a visitare le Fabbriche del Gusto. Scopriamo quali con Alessandra Pizzi in questa puntata di Radio Chef.

Più di 35 le realtà d’eccellenza di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Lombardia che dimostrano come, anche in un contesto complesso con le difficoltà legate ad inflazione e calo consumi, il settore del food e della ristorazione resista, presentandosi al pubblico con rinnovata forza e capacità di innovazione e adattamento. L’edizione autunnale di WeFood torna allora a far scoprire prodotti di altissima qualità e tecniche di lavorazione tanto tradizionali quanto contemporanee delle materie prime dei nostri territori, grazie al contributo di partner come Lattebusche e PromoTurismo. Il tour comprenderà visite guidate, showcooking e degustazioni, che permetteranno ad un vasto pubblico di cogliere i segreti delle produzioni artigianali di qualità.

Le Fabbriche del Gusto in FVG

In Friuli Venezia Giulia i sapori di un tempo si possono ritrovare nelle Gubane, negli Strucchi e nei biscotti prodotti da Valeria nel suo laboratorio La Gubana della Nonna situato a San Pietro al Natisone (UD). Restando nel mondo delle Gubane, sempre a San Pietro al Natisone (UD) in località Tiglio, si potrà visitare il laboratorio di Dorbolò Gubane. In questo forno sono nate le prime gubane, poi marchiate Dorbolò essendo Antonia diventata la sposa di Antonio Dorbolò. Ancor oggi le Gubane Dorbolò rispettano l’antica ricetta essendo preparate con una pasta dolce lievitata mentre il ripieno è composto di noci, uvetta e pinoli integrato a volte da mandorle, cubetti di arancia e nocciole. Tutto amalgamato con zucchero, liquori, sale, limone grattugiato e vaniglia.

 

Gli amanti dei prodotti “forti” potranno godere dell’apertura di Distilleria Ceschia, la cui produzione di grappa segue la stessa ricetta da quasi centoquarant’anni. Risale infatti al 1886 la storia di questa distilleria di Nimis, in provincia di Udine, quando Giacomo Ceschia iniziò a girare per il paese a raccogliere frutta da distillare poi nel suo alambicco autocostruito. Sono previsti anche degli showcooking nel corso del weekend.


A Castions di Strada (UD), per questa edizione autunnale di WeFood, Corte Tomasin, azienda a conduzione familiare di terza generazione che ha deciso 10 fa di divenire tra le prime a coltivare l’olivo nel territorio. La visita porterà i clienti alla scoperta dell’olio extra vergine d’oliva qui prodotto.


Nell’ampio panorama dei prosciuttifici di San Daniele del Friuli, La Glacere rivendica il vantaggio di essere posizionato a metà del colle su cui sorge la cittadina friulana e di poter godere sia della ventilazione frizzante e secca, che da Settentrione scende lungo il Tagliamento, che di quella ricca di salmastro e umidità che risale dalle zone marine della Bassa friulana. Questo connubio permette a La Glacere di presentare un prodotto con le caratteristiche classiche del San Daniele, un prosciutto crudo, asciutto, artigianale e profumato. La Glacere, oltre al San Daniele, si distingue per la produzione di ottimi salumi come prosciutto crudo affumicato, salame, soppressa, pancetta, lonza e culatta, i quali potranno essere degustati durante il tour gastronomico.

 

Non mancherà un altro prodotto d’eccellenza come il cioccolato, che sarà protagonista nella visita all’azienda Adelia di Fant di San Daniele del Friuli (UD). Partita negli anni ’80 dall’interesse della fondatrice per il mondo dei distillati, si è poi specializzata anche nel cioccolato con la produzione delle Praline alla grappa e in seguito le Gubanine di cioccolato, e ancora mendiants, tartufi, orangette, tavolette di cioccolato con fiori o frutta, creme spalmabili e altre gioie per il palato.


Per quanto riguarda la provincia di Trieste, l’Azienda Agricola Zidarich proporrà turni di visite guidate durante le quali sarà possibile percorrere i cinque piani della cantina scavata interamente nella roccia, per osservare e conoscere l’intero processo produttivo vitivinicolo, nelle sue diverse fasi. L’azienda nasce nel 1988 a Prepotto, nel comune di Duino Aurisina, paese a ridosso del Golfo di Trieste.


Per i giovani studenti del Progetto Academy apre le porte l’azienda Dri Roncat, realtà vitivinicola di Ramandolo (UD), impegnata nella valorizzazione del Ramandolo, vino fino a 50 anni fa sconosciuto fuori regione. L’azienda produce, oltre al Ramandolo in tre versioni, vini rossi di carattere e un unico bianco secco, il Sauvignon. Inoltre distilla in proprio le sue vinacce e uve e dal 2002 produce olio extra vergine di oliva dal proprio oliveto.

Showcooking

La pizza sarà protagonista dello showcooking che si terrà presso la Pizzeria Da Mario situata a Udine. Il locale offre un luogo dove l’autentico ambiente accogliente e familiare si incontra con l’esclusività della pizza verace napoletana a base di ingredienti freschissimi. Friarielli, provola di Agerola, taralli, parmigiana…gli ingredienti di Mario sono tutti made in Sud. Sapori unici ed indimenticabili che impreziosiscono l’impasto della vera pizza napoletana, punto di forza del locale, dal momento che riposa sempre per almeno 48 ore per un sapore autentico ed un’alta digeribilità.

Come partecipare

Tutti gli eventi di WeFood sono a ingresso libero: è solamente richiesta, per ragioni organizzative e di sicurezza, la prenotazione alle visite e agli eventi di proprio interesse sul sito www.wefood-festival.it, in corrispondenza di ciascuna azienda visitabile.
Per rimanere aggiornati “We Food” è anche su Facebook, Instagram, X e LinkedIn e gli hashtag ufficiali per seguire la manifestazione sono #wefood e #wefood23.

Scritto da: Maria

Rate it

Friday Night – Datarex

con Datarex
0%