play_arrow

Podcast

A Trieste si accende la Notte Europea dei Ricercatori

today28 Settembre 2022

Sfondo
share close
AD
  • cover play_arrow

    A Trieste si accende la Notte Europea dei Ricercatori Maria Musil


Venerdì 30 settembre anche a Trieste si accende la Notte Europea dei Ricercatori. Quest’anno l’evento si svolge per la prima volta al Magazzino 26 del Porto Vecchio.
A raccontarci di più in questa intervista la dott.ssa Aura Bernardi coordinatrice di Sharper Trieste.


All’Immaginario Scientifico
, che per l’occasione sarà aperto gratuitamente dalle 16.00 alle 22.00, e alla Sala Luttazzi, adulti e bambini potranno partecipare a giochi, spettacoli, laboratori, dimostrazioni e talk, per un totale di oltre 20 appuntamenti, e incontrare ricercatrici e ricercatori degli enti scientifici di Trieste.
Promossa dalla Commissione Europea, la Notte dei Ricercatori si svolge in contemporanea in centinaia di città. A Trieste, nell’ambito del progetto SHARPER, l’evento è organizzato dall’Immaginario Scientifico, con l’Assessorato alle Politiche dell’Educazione e della Famiglia del Comune di Trieste e gli enti scientifici di Trieste-Città della Conoscenza.


SHARPER
si svolge in 14 città italiane (Ancona, Camerino, Cagliari, Catania, Genova, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Sassari, Terni e Trieste), coordinato dall’impresa sociale Psiquadro. Un progetto composito, multidisciplinare e multicanale, ispirato dalle cinque missioni Horizon Europe relative alle sfide chiave per il futuro europeo e globale.
Quest’anno gli organizzatori di SHARPER hanno deciso di dedicare l’evento a Piero Angela per ribadire ancora una volta la necessità del dialogo e della collaborazione tra i mondi della comunicazione, della ricerca e della scuola.
A Trieste si parlerà di cambiamento climatico, sviluppo sostenibile, salute dei mari e del pianeta, alimentazione, neuroscienze, città intelligenti, stelle e pianeti, attraverso format nuovi e attività partecipative. I temi verranno affrontati con l’obiettivo di trasmettere gli avanzamenti della ricerca e gli sviluppi futuri.
Anche quest’anno non mancherà gli specialisti della Polizia Scientifica, dalle 16.00 alle 20.00, all’esterno del Magazzino 26 esporranno le tecniche usate per ricostruire una scena del crimine, con il Forensic Fullback, un vero e proprio laboratorio viaggiante.
In quanto evento europeo, non potrà mancare lo Europe Direct di Trieste, dove trovare informazioni sull’Unione Europea e sui suoi programmi.
Per raggiungere il Magazzino 26 sarà attivo dalle 16.00 alle 23.00 un servizio bus-navetta gratuito da Piazza Unità d’Italia al Porto Vecchio. A bordo un team di ricercatori di CNR-IOM, INAF Trieste, Museo di Storia Naturale, OGS, intratterrà i passeggeri con brevi racconti di scienza e curiosità dal mondo della ricerca.


Le attività sono gratuite
, alcune su prenotazione: www.sharper-night.it/sharper-trieste

Per tutto il pomeriggio fino a tarda sera sarà inoltre aperto un punto ristoro a cura di Cemut, davanti al Magazzino 26.


Podcast

Rate it
AD
0%