play_arrow

Podcast

Per fortuna ci siamo persi. Intervista a Maurizio Serafini sull’arte del viaggio imprevedibile.

today22 Febbraio 2022

Sfondo
share close
AD
  • cover play_arrow

    Per fortuna ci siamo persi. Intervista a Maurizio Serafini sull'arte del viaggio imprevedibile. Barbara


Che si tratti di partire al seguito di una carovana di saltimbanchi e artisti per attraversare il Sahara, affrontare pirati malesi e isole proibite in preda a reminiscenze salgariane, oppure realizzare un fotoromanzo satirico durante una spedizione in Himalaya, Maurizio Serafini è pronto a godersi gli imprevisti. “Per Fortuna ci siamo persi. L’arte del viaggio imprevedibile” racconta venti storie surreali e vere di un giramondo spesso fuori dalle strade battute per comporre un inno allo spirito libero e folle del viaggiatore.
Il libro è edito da Terre di Mezzo nella collana Sconfinamenti.
Sono racconti tragici, tragicomici e onirici, volutamente sospesi nel tempo, senza il rispetto di una cronologia. Comun denominatore è la spasmodica ricerca di spazi e luoghi sconosciuti anche alle mappe, lontani dalle rotte turistiche e dal déjà-vu, verso esperienze uniche e irripetibili che meritano di essere narrate.  Altro elemento portante del libro è il bisogno di allontanarsi da alcuni elementi considerati imprescindibili dalla contemporaneità, come la tecnologia. La via che l’autore propone è quella di tornare ad una tecnologia antica, più empirica e meno legata alle macchine e soprattutto a un rapporto primario con la natura, specie quella più incontaminata.

Anche noi abbiamo viaggiato con Maurizio alla scoperta del suo libro in questa intervista da riascoltare:

[powerpress]

Maurizio Serafini presenterà il libro in Friuli Venezia Giulia anche  il 22 febbraio alle 18.00 presso il New Age Center di Trieste con la partecipazione di Wof Mac Ajvar, e il 23 febbraio a Pordenone alla libreria Quo Vadis.

MAURIZIO SERAFINI
Laureato in Lettere e Filosofia – corso DAMS università di Bologna – nel 1986 con una tesi di laurea in Etnomusicologia sulle cornamuse del mondo e dal 2014 è guida escursionistica e ambientale. Appassionato di viaggi e cammini, si è specializzato nella produzione multimediale e nell’organizzazione di eventi di taglio etnografico e antropologico aventi come obiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale e turistico delle Regioni Montane. Cantautore e musicista, porta la musica in cammino e il cammino nella musica. Insieme a Luciano Monceri ha ideato e cura il Montelago Celtic Festival e il Cammino Francescano della Marca.


Podcast

Rate it
AD

Diretta Damilano

con Igor Damilano
0%