ascolta live streaming 
Home / News / 101 Eventi / A Sutrio ritorna la Festa dei Cjarsons

A Sutrio ritorna la Festa dei Cjarsons

Sabato 8 e Domenica 9 Giugno, Sutrio aggiungerà ai suoi tradizionali eventi (Fasin la Mede, Magia del Legno e Borghi e Presepi) un nuovo appuntamento dedicato alla celebrazione del piatto tipico della tradizione carnica: i Cjarsons. Dieci località della Carnia, saranno coinvolte in questa manifestazione e tutti i visitatori avranno l’occasione di poter degustare, accompagnati da vini friulani selezionati, questo raviolo dagli innumerevoli gusti e forme.

Sabato 8 giugno:
Dalle 12.30 con prenotazione obbligatoria:

FRIULI WINE FESTIVAL – Stage 0 – Entra nella leggenda con LUCA GARDINI, Campione del Mondo Sommelier
Sfida di selezione dei vini friulani in abbinamento ai prodotti tipici della Carnia. L’evento prevede la degustazione di diverse etichette di Cantine del Friuli Venezia Giulia in abbinamento alle eccellenze gastronomiche del nostro territorio.
Luca Gardini decreterà inoltre il migliore abbinamento vino-cibo per i seguenti prodotti:
I Cjarsons di Sutrio, proposti in degustazione dai 5 ristoranti del paese;
I Formaggi, selezionati e proposti dal Caseificio Alto But di Sutrio,
I Salumi della Carnia.
I dolci della tradizione.
I biglietti dell’evento, a numero chiuso e su prenotazione, possono essere acquistati direttamente online sulla piattaforma IBCard oppure prenotandoli via email a [email protected]

Domenica 9 giugno:
Apertura manifestazione dalle ore 10.00
In Carnia si narra che un giorno di tanto tempo fa, il Guriuz, un folletto molto goloso, fu sorpreso dalla padrona di casa a rubare la panna che affiorava dal latte appena munto. Il folletto, forse pentito, decise di risarcire la donna insegnandole la ricetta dei “Cjarsons”, i famosi ravioli il cui ripieno varia da paese a paese ma anche da famiglia a famiglia. Qualche gastronomo locale, in vena di conti, ne ha fatto una specie di censimento trovando oltre 50 ricette dolci e salate. Ogni massaia ha ideato la propria, utilizzando al meglio la dispensa e abbinando gli avanzi a ingredienti freschissimi: farina, uova, mele, patate, spinaci, uvetta, mentuccia.. e, tocco indispensabile, un gran uso di spezie che nel 700, i mercanti della Carnia, i Cramars, compravano da Venezia e le commerciavano Oltreconfine. Come tocco finale si rifinisce il piatto con la “scuete fumade e l’ont” (ricotta affumicata e burro fuso).

10 ricette, 10 paesi, 10 modi di interpretare i Cjarsons. Tutti differenti. Attraverso le vie del paese avrete la possibilità di degustare i diversi sapori, le diverse anime che caratterizzano un piatto “povero” ma dalla complessità e ricchezza di ingredienti da grande ristorante. Un delizioso percorso nelle incantevoli vie di Sutrio, dove la comunità e gli enti organizzatori vi danno il benvenuto.

A Sutrio gli eventi e le manifestazioni si svolgono tutto l’anno:

  • “FASIN LA MEDE”: è nell’ultima domenica di luglio, quando in Carnia la stagione è al culmine della fioritura, che sul Monte Zoncolan si svolge uno dei più autentici e tradizionali riti contadini, la fienagione, una grande festa nei prati, con cibi, musica, balli.
  • “MAGIA DEL LEGNO”: Sutrio si trasforma in un grande e animatissimo laboratorio che mette in mostra l’abilità dei suoi mastri intagliatori. I visitatori possono ammirare le sapienti mani degli artigiani scolpire il legno.
  • “BORGHI E PRESEPI”

Situato sull’antica via “Iulia Augusta”, Sutrio si presenta con un centro storico ben restaurato con le tipiche case in pietra e con le viuzze strette e lastricate. Ogni angolo o crocevia del paese, dove scorci e architetture, usi e tradizioni, sapori e saperi si sono mantenuti intatti, invita a ritrovare l’ospitalità genuina della montagna. Qui il tempo segue il ritmo delle stagioni, i modi sono garbati e le sensazioni sincere.
Tradizione e innovazione sono anche le caratteristiche degli alloggi dell’Albergo Diffuso Borgo Soandri che mette a disposizione dei suoi ospiti appartamenti indipendenti a cui vengono aggiunti i maggiori servizi alberghieri. Un po’ casa e un po’ albergo, la miglior soluzione per “abitare in vacanza”.

Prova anche

Nella Val Resia torna la Šmarna Miša

La Val Resia e i suoi abitanti sono ormai pronti alla festa religiosa più importante …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × tre =